AttualitàLifestyle

Voi chiamereste la polizia per un’insalata?

L’odio per l’insalata in Nuova Scozia ha raggiunto nuovi record, al punto che un bambino ha chiesto l’intervento della polizia. Per ben due volte.


La polizia della Nuova Scozia ha dovuto affrontare un’emergenza davvero fuori dall’ordinario: un bambino ha chiamato il 911 per denunciare i suoi genitori, colpevoli di obbligarlo a mangiare dell’insalata. La Royal Canadian Mounted Police ha preso la faccenda molto sul serio, al punto da pubblicare un post ufficiale sulla loro pagina Facebook. Un’ottima occasione per parlare di uso appropriato o meno del servizio di emergenza.

Polizia insalata
Foto di Matka Wariatka

Non odiate l’insalata bambini!

Ce ne vuole per far fare il giro del mondo a questa notizia, ma come per la polizia canadese anche qui possono essere fatte delle considerazioni importanti: è un’ottima idea far crescere i propri bambini con delle buone regole a tavola, per esempio, come è anche giusto far capire loro la relativa gravità di certe situazioni. Per questo la polizia è effettivamente intervenuta – dopo un secondo sollecito da parte del bambino, non soddisfatto della rapidità dell’intervento.

polizia insalata
Foto di Matka Wariatka

Così gli agenti hanno parlato al dodicenne di quanto faccia bene l’insalata e la verdura in generale e che i genitori stavano facendo il suo bene. Hanno però poi aggiunto che non bisogna disturbare gli agenti per futili motivi. Speriamo che il bambino abbia imparato la lezione.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.