Dolci & PasticceriaFood

Torrone dei morti: ecco la ricetta, anche con Nutella

Il torrone dei morti, detto anche O’ Morticiello, è una tipica preparazione napoletana da preparare in occasione - l’avrete intuito dal nome - del giorno dei morti. E per gli amanti della Nutella potrebbe essere irresistibile.

Il torrone dei morti è tipico della festività di Ognissanti, preparato a Napoli in mille versioni differenti: caffè, cassata, nocciola, pistacchio e anche Nutella. Se avete mai provato a cimentarvi nella preparazione del torrone saprete che non è qualcosa di troppo semplice, ma questa versione, conosciuta anche come Morticiello, vale tutta la fatica. In questo periodo dell’anno lo potete trovare in quasi tutte le pasticcerie e i bar della città, e il suo cuore morbido e cremoso è qualcosa di indimenticabile.

Torrone dei morti: ecco la ricetta, anche con Nutella

Ingredienti

  • 200 g di cioccolato fondente
  • 450 g Nutella (o un’alternativa che preferite)
  • 400 g di cioccolato bianco (o al latte se preferite qualcosa di meno dolce)
  • 200 g nocciole intere

Vi occorrerà poi uno stampo per torrone classico, lo si trova abbastanza facilmente nei negozi specializzati, ma potreste anche utilizzare la controparte in silicone per plumcake, un’alternativa comunque validissima.

Come si prepara il torrone dei morti

Procedimento

Cominciate sciogliendo a bagnomaria il cioccolato fondente, un’operazione rapida che vi lascerà con una crema della consistenza perfetta per ricoprire lo stampo in silicone. Ripetete questa operazione con cura in modo che tutto lo stampo sia ricoperto di cioccolato. Una volta terminata l’operazione dovrete far solidificare il tutto in freezer per una trentina di minuti, facendo attenzione a far sgocciolare il cioccolato in eccesso.

A questo punto bisogna passare al ripieno: fate tostare leggermente le nocciole in una padella o in forno, tritate il cioccolato bianco e scioglietelo come fatto con il fondente a bagnomaria. Aggiungete la Nutella e le nocciole ridotte in pezzetti mescolando il tutto in modo da ottenere un composto omogeneo con cui riempire l’involucro, tolto per l’occasione dal freezer.

Una volta farcito il guscio di cioccolato fondente il torrone va rimesso in congelatore per 3-4 ore circa. Non rimane altro che estrarlo ora dal suo stampo, e qui bisogna procedere con la massima attenzione: nel caso l’involucro fosse di silicone potreste dover rompere parte del cioccolato fondente in eccesso, mentre se avete usato dell’alluminio potreste doverne tagliare la parte in eccesso prima di liberare il torrone dei morti in tutto il suo splendore.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari riguardo il complicato mondo dell’alimentazione.