FoodGastronomia

Regali sostenibili e solidali, le proposte di Natale tra i presidi Slow Food

I regali, ogni anno, diventano per molti un pensiero ricorrente: cosa e dove posso trovare qualcosa di utile e magari anche sostenibile e solidale? La soluzione per Natale potrebbero essere i presidi Slow Food.

A Natale i presidi Slow Food sono ottime idee regalo pensate per favorire la biodiversità del nostro territorio e per sostenere e diffondere piccole aziende agricole e il loro autentici prodotti.

LEGGI ANCHE: Cos’è Slow Food?

regali sostenibili Natale slow food

L’acquisto diretto per regali sostenibili e solidali

La ricerca di regali utili, buoni e non eccessivamente costosi, non sempre è una cosa semplice. A Natale i presidi Slow Food potrebbero essere una soluzione per proporre alimenti di ottima qualità, che possano valorizzare la tradizione e l’autenticità del territorio di origine. È possibile acquistarli direttamente dai produttori, unendo così l’acquisto di regali sostenibili e solidali, a un weekend fuori porta; molti infatti dei produttori che hanno partecipato al progetto hanno realtà come agriturismi e ristoranti, dando la possibilità ai visitatori di vivere e godere appieno un’esperienza inaspettata.

LEGGI ANCHE: Slow food, slow economy

acquisto regali sostenibili slow food

Un Natale con i presidi Slow Food

Per Natale i presidi Slow Food sono una soluzione adatta a tutti, con il supporto della piattaforma online Foodscovery, per chi ama ricevere i pacchi a casa. Un catalogo ricco e vasto di prodotti, sempre salubri e naturali, dove acquistare eccellenze italiane. Regali sostenibili e solidali sia perché una parte dell’incasso sarà devoluto ai presidi Slow Food, sia perché si potranno acquistare prodotti gastronomici unici, esclusivamente italiani e dal gusto indimenticabile.

  • Dall’Abruzzo la Ventricina del Vastese in confezione da 500 gr
  • Dalla Campania l’Oliva salella ammaccata del Cilento in confezione da 106 ml
  • Dal Friuli Venezia Giulia il Pan di Sorc biscottato in confezione da 250 gr
  • Dalla Sicilia la Vastedda della Lalle del Belice in confezione da 550 gr
  • Dalla Puglia il Cece nero della Murgia Carsica in confezione da 1 kg e La Passata di Pomodoro Fiaschetto di Torre Guaceto in confezione da 500 gr.

Mi.cibo, l’offerta riservata alle aziende

Una delle iniziative firmate Slow Food è Mi.cibo, una realtà milanese che dall’Expo 2015 ha creato il Mercato della Terra di Milano, localizzando le aziende del Parco Agricolo Sud Milano e permettendogli di vendere i loro prodotti ogni primo e terzo sabato del mese alla Fabbrica del Vapore. In occasione del Natale ha realizzato pacchi con prodotti dei presidi Slow Food, regali sostenibili e solidali riservati alle aziende:

  • Dalla Sicilia la Masculina da Magghia in confezione da 100 gr, il guanciale di Suino nero dei Nebrodi nella confezione da 500 gr e la confettura di Albicocche di Scillato in confezione da 220 gr
  • Dal Veneto il Riso di Grumolo delle Abbadesse da 1000 gr
  • Dall’Emilia Romagna il Parmigiano Reggiano da latte di Bianca Modenese in confezione da 400 gr
  • Dalla Toscana la Zuppa di Slow Beans in confezione da 300 gr
  • Dal Piemonte il vino Carema in bottiglia da 750 ml
  • Dall’Egitto i Datteri dell’Oasi di Siwa in confezione da 450 gr.

Da non perdere anche il Panettone Fraccaro e il Panettorne Loison, perfetti per Natale, tutti rigorosamente artigianali che sostengono i presidi Slow Food. Buoni acquisti.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.