CulturaEconomia

Refrigeratori a evaporazione: cosa sono e come funzionano

I refrigeratori ad evaporazione sono in grado di ridurre la temperatura di un ambiente senza consumare energia elettrica grazie all'evaporazione dell'acqua.

Cosa sono i refrigeratori ad evaporazione?

I refrigeratori ad evaporazione sono dispositivi che riescono a fornire un prezioso aiuto nel raffreddamento degli ambienti e nella conservazione del cibo, senza consumare energia elettrica.


Un refrigeratore ad evaporazione riesce infatti ad abbassare la temperatura di un ambiente grazie all’evaporazione dell’acqua. Il principio su cui si basa sfrutta l’entalpia di vaporizzazione dell’acqua che non è altro che il calore richiesto per trasformare allo stato gassoso una mole di materia al suo punto di ebollizione.

refrigeratori evaporazione

Come funzionano i refrigeratori ad evaporazione?

Un refrigeratore ad evaporazione ha bisogno di acqua per poter funzionare invece che di energia. Il riscaldamento ad evaporazione può apparire come un sistema innovativo di ultima generazione, poiché ottiene il risultato senza consumare energia e rispettando l’ambiente.

Tuttavia, questo sistema è conosciuto da diversi millenni, infatti, già dal periodo dei faraoni egiziani gli ingegneri dell’epoca utilizzavano di frequente questo sistema al fine di raffreddare gli ambienti interni delle case.

Inoltre, nelle zone più calde della Terra, come ad esempio le zone desertiche, questo sistema è stato utilizzato per generazioni e in alcuni casi è utilizzato ancora adesso.

I refrigeratori evaporativi sono dunque in grado di abbassare la temperatura dell’ambiente circostante, grazie al principio di raffreddamento evaporativo.

Secondo il principio isoentalpico spiegato in precedenza, il raffreddamento dell’aria è dovuto all’assorbimento dell’energia termica presente nell’aria stessa causato dall’evaporazione.

Per capire meglio questo principio si basti pensare alla sudorazione, che ha esattamente la funzione di creare uno strato di acqua in grado poi di evaporare raffreddando il corpo dell’uomo.

In ambienti caldi ma con tassi di umidità alti, il sudore prodotto dal corpo umano non evapora completamente a causa dell’umidità.

Negli ultimi anni si è assistito al tentativo di commercializzare questo tipo di dispositivo a livello industriale su nuovi concetti innovativi. Ad esempio, alcune multinazionali hanno pensato di utilizzarlo come soluzione per il raffreddamento del cibo in continenti come l’Africa dove l’energia elettrica non è sempre costante, stabile e garantita.

I refrigeratori ad evaporazione sono dispositivi in grado di raffreddare la temperatura dell’aria di un ambiente oppure sono utili per mantenere più fresco il cibo al fine di conservarlo più a lungo.

E’ una tecnologia che non usa energia elettrica ma acqua ottenendo, con le giuste condizioni, anche dei buoni risultati di raffreddamento.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.