Aperitivi & LiquoriBevande

Qual è la differenza tra birra lager e birra ale?

Due tra i tipi di birra più diffusi ed apprezzati sono preparati in modo differente. La differenza tra birra lager e birra ale può non sembrare profonda ma porta a risultati inaspettati.

Non tutte le birre sono uguali e specialmente esiste una forte differenza tra birra lager e birra ale. Nonostante la base di partenza sia la stessa, diversi ingredienti e diversi metodi di lavorazione portano a risultati differenti. Vediamo quali.


Il sapore fa differenza tra birra lager e birra ale

Birra ale, il sapore fa la differenza

La prima cosa a distinguere le due tipologie di birre è il sapore: la lager ha generalmente un sapore effervescente, netto ma moderato che la rende facilmente accessibile, le ale invece tende verso un sapore più ricco e forte e, a seconda delle tipologie, anche fruttato. Questo rende la ale una birra più generalmente più impegnativa.

A cosa è dovuta questa differenza? La differenza di sapore parte dalla base, ovvero dagli ingredienti. Entrambe le tipologie di birre sono prodotte a partire da acqua, cereali (generalmente orzo maltato) e lieviti ma proprio nei lieviti nasce la differenza tra lager e ale. Le birre lager infatti si caratterizzano per l’utilizzo di lieviti a bassa fermentazione. «Bassa» indica in questo caso le temperature ottimali per la fermentazione (attorno ai 9°C) sia il fatto che i lieviti tendono a depositarsi sul fondo, ovvero la parte bassa della bottiglia. Le birre Ale invece sono caratterizzate da lieviti ad alta fermentazione, con temperature tra i 15 e 25°C e la tendenza dei lieviti a produrre schiuma in superficie.

Birra lager, una questione di gradazione

Qual è la differenza tra birra lager e birra ale

Proprio per via della differenza nella fermentazione le birre lager risultano generalmente con una gradazione alcolica inferiore dal 3 al 6%. Le birre ale invece possono spingersi anche fino al 15% di alcool. Per essere godute appieno le birre lager vanno servite molto fredde, attorno ai 5°C mentre le ale vanno servite a temperature più alte, attorno ai 10°C.

La tradizione della birra ale è più antica, proprio per via del fatto di non necessitare di temperature troppo basse per la fermentazione ed essere facilmente lavorabili a temperatura ambiente. Questoa permesso ai mastri birrai di poter produrre ale senza troppe complicazioni. La birra lager invece ha una storia più recente proprio per via della tecnica di produzione che richiede un controllo costante delle temperature.

TOPIC birra
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.