FitnessSalute

Qual è il momento migliore per fare attività fisica?

Tutti si sono chiesti almeno una volta, nel tentativo di massimizzare i profitti dei propri sforzi, qual è il momento migliore per fare attività fisica.

Il mondo degli sportivi si divide tra coloro che non possono iniziare la giornata senza una corsa e quelli che invece finito il lavoro hanno il borsone pronto per andare in palestra, ma la mattina non vogliono saperne di alzarsi. In realtà il momento migliore per fare attività fisica spesso viene scelto in modo da incastrarlo con gli altri impegni: non tutti infatti possono permettersi il lusso di scegliere quando dedicarsi a sé stessi.

momento migliore attività fisica

LEGGI ANCHE: Yoga vs pilates

Ciò che però tutti dovremmo tenere presente è che le attività sportive vanno svolte in base al ciclo del nostro corpo. Anche chiamato ritmo circadiano, è qualcosa di innato che definisce se siamo persone più mattiniere o nottambule. Di questo si è anche occupata anche la cronobiologia, ossia la scienza che studia i bioritmi indicando quali sono i momenti migliori per svolgere vari tipi di attività. Ecco i risultati.

Mattina, pomeriggio o sera: qual è il momento migliore per fare sport

Secondo quanto detto sopra, si può affermare che non esiste un momento migliore in assoluto per svolgere attività fisica poiché questo dipenderà in parte dal nostro ritmo circadiano e in parte da quale obiettivo ci siamo prefissati. L’attività fisica al mattino, per esempio, è perfetta per tutti coloro che desiderano perdere peso. In tal caso sarà necessario assumere prima dei liquidi e affidarsi ad attività di aerobica leggera (yoga, camminata attiva, ginnastica). Di contro, se siete mattinieri e volete dedicarvi a corsa o cyclette, consumate una colazione leggera a base di yogurt e cereali e non dimenticate lo stretching!L’attività fisica pomeridiana, svolta in una fascia oraria compresa tra le 16 e le 18 è quella che permette di ottenere le performance migliori.

momento migliore sport

In questo momento infatti la temperatura corporea è più alta e, sommata all’adrenalina rilasciata durante l’attività, permette di innalzare la soglia del dolore e quindi la possibilità di sostenere sforzi maggiori. Fare attività fisica di sera è solitamente sconsigliato. Quando comincia a fare buio infatti, il nostro corpo si prepara al riposo. Sottoporlo a un sforzo potrebbe causare un’interruzione del ritmo sonno-veglia con conseguenti problemi ad addormentarsi. Nel caso si desideri comunque svolgere qualche attività, si consigliano quelle più soft come yoga e pilates. Ci sono però anche dei momenti in cui è assolutamente sconsigliato fare attività fisica.

In primis subito dopo aver mangiato (occorre attendere almeno 2-3 ore prima di fare sforzi fisici), ma allo stesso tempo non si deve essere a digiuno da troppe ore. Evitate anche di fare attività se siete troppo stanchi: imparate ad ascoltare il vostro corpo senza forzarlo.

Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazioni indesiderate.

TOPIC sport
blank
Dopo una Laurea in Ingegneria mi sono allontanata dai numeri e avvicinata a nuove forme di espressione, come la fotografia e la scrittura. Il mio blog, Il Cucchiaio Verde, racchiude entrambe le passioni e ha come filo conduttore uno stile di vita vegetariano.