AttualitàLifestyleLocali

Qual è il modo giusto di lamentarsi al ristorante

Tutti noi prima o poi ci siamo trovati nella condizione di lamentarci al ristorante. Dovremmo ricordarcelo però: esiste un modo giusto per ottenere il risultato sperato.

C’è modo e modo di lamentarsi al ristorante, questo tutti, clienti e operatori, dovrebbero ormai averlo capito. È giusto ricordare che chi si siede al tavolo di un locale lo sta facendo a fronte di una spesa, ed ha tutto il diritto di farsi sentire se la bistecca non è stata cotta come pattuito o la prenotazione non è stata rispettava. D’altra parte però bisogna sempre tenere a mente che un errore può capitare ed è vantaggioso per il cliente trovare la via più corretta per farsi ascoltare da un ristoratore.

lamentarsi al ristorante

Essere educati

Il primo passo perché una lamentela riesca a non essere sterile è porla con la giusta educazione. Le critiche vanno presentate con calma, tenendo presente che molti ristoratori incoraggiano i propri dipendenti a prendere nota di ogni appunto sollevato dai clienti. Se avete problemi in particolare con il vino e annessi bicchieri dovreste rivolgervi direttamente al sommelier. Questo non vuol dire però indorare la pillola: siate chiari sul problema che volete venga risolto.

sapere quando farsi sentire

Sapere quando farsi sentire

È una buona idea cogliere il momento giusto per sollevare particolari lamentele. Spesso e volentieri questo si traduce in farsi sentire immediatamente, anche se non sempre è possibile. L’idea peggiore è aspettare di essere arrivati a casa e scrivere una recensione infuocata sul locale, magari generalizzando su un errore che poteva essere risolto subito. Non correte mai il rischio di entrare nella stretta cerchia dei peggiori clienti di un ristorante.

Non sempre il cliente ha ragione

Per quanto il detto sia l’opposto, è meglio tener presente che il cliente non sempre ha ragione. Può capitare che la sua lamentela sia fuori luogo, sovradimensionata o semplicemente fondata su un fraintendimento. In queste situazioni il personale è addestrato comunque ad ascoltare e cerca di spiegare dove l’equivoco, ma il cliente deve rimanere ragionevole.

cliente ha ragione

Non aspettatevi un rimborso

Se l’errore da parte del ristorante viene ammesso è giusto che ci si adoperi perché l’esperienza del cliente sia comunque la migliore possibile. Questo non implica per forza un rimborso, però. Molte persone danno per scontato che in caso di errori conclamati debba essere offerto loro il pasto, ma molti locali hanno margini minimi e rischierebbero economicamente. D’altra parte, se siete fortunati e vi verrà offerto un piatto, una bottiglia o un dessert, potrebbe essere un’idea lasciare una mancia come segno di ringraziamento.

non aspettatevi rimborso

Proponete una soluzione, se l’avete in mente

Nel caso si presenti un problema e non vi sia proposta immediatamente una soluzione sentitevi liberi di avanzare una richiesta specifica: se la cottura della carne è sbagliata chiedete di poter avere un nuova bistecca; se il cocktail non è come ve lo aspettavate potreste chiedere una piccola correzione, senza dover rifare completamente il drink. Nel caso di un calice di vino sporco potete rivolgervi al cameriere per farvelo sostituire – tenete in mente però che un’impronta non è un dramma.

proponete soluzione

Se non è grave lasciate correre

Lo abbiamo già detto, esistono delle situazioni in cui è corretto che il cliente si lamenti con il cameriere, ma è bene tenere a mente che un ristorante è una macchina complessa e qualche errore può sempre capitare. Questo punto fa riferimento all’essere educati, ma va oltre: se avete un locale vi ha convinto su tutto tranne una piccola svista provate a concedergli un’altra possibilità. Voi potreste scoprire un’esperienza pressoché perfetta e il ristoratore apprezzerà la vostra fiducia.

TOPIC ristoranti
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.