BevandeTè & Caffè

Produzione e consumi di tè alle stelle, ma minacciati dal clima

Cina e India spingono la produzione e i consumi di tè alle stelle, ma il clima minaccia di cambiare le cose. A sottolinearlo è la FAO, che lancia l’allarme per i prossimi 10 anni.

La produzione e i consumi di tè globali hanno toccato le stelle, merito della domanda sempre crescente di Cina e India, ma il clima potrebbe cambiare questo andamento. I due giganti asiatici stanno trainando il settore, facendo registrare percentuali positive da anni. Eppure gli esperti sono preoccupati per il cambiamento climatico, che potrebbe mettere in seria difficoltà la produzione. A sostenere questo scenario è la FAO, che ha messo i governi delle economie emergenti in allerta.

Produzione e consumi di te alle stelle minacciate dal clima

Tè, clima e economie emergenti

La crescita prevista è del 2% ogni anno per i prossimi 9, una cifra che può sembrare irrisoria ma che significa 4,4 milioni di tonnellate prodotte complessivamente. Una quantità impressionante, che però avverte: l’inquinamento ambientale sta colpendo le economie emergenti, riducendo le zone con il clima adatto per la crescita del tè, che può essere prodotto solo in zone particolari. Di conseguenza i contadini che sopravvivono grazie a queste colture sono a rischio.

TOPIC
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari riguardo il complicato mondo dell’alimentazione.