CulturaScienza

Perché le zanzare pungono soltanto alcune persone?

Perché le zanzare non pungono tutti e come scelgono le loro vittime sono domande ricorrenti d’estate. Ecco alcune ipotesi scientifiche.

Anche se molti sono i miti e le credenze popolari in merito al perchè le zanzare non pungano tutti allo stesso modo e quindi pungano solo alcune persone maggiormente, la scienza ha provato più volte a dare una spiegazione al fenomeno, anche con qualche sorpresa.

zanzare pungono

Perchè le zanzare pungono solo me?

La zanzara è un insetto pericoloso e buona cosa è sapere come si comporta e perché pungono soltanto alcune persone. Alcuni individui, infatti, attraggono naturalmente le zanzare più di altre ed una delle spiegazioni potrebbe essere correlata all’espirazione.


Il punto di partenza è che le zanzare individuano le persone mediante l’odore del corpo e basandosi su ogni tipo di informazione sensoriale per decidere quali pungere.

Parte di queste informazioni le zanzare le captano dal respiro esalato e quindi dall’anidride carbonica espulsa e parte dalle sostanze chimiche rilasciate tramite la pelle.

Ogni persona emette più di 300 sostanze chimiche dalla pelle e più di 100 nel respiro esalato e dalle ricerche condotte sembra che le zanzare possano captare queste informazioni e differenze sino a trenta metri di distanza.

Perchè le zanzare pungono caviglie e piedi più frequentemente?

Sembra che le zanzare, pur attratte dal respiro e dall’anidride carbonica (C02) emessa appunto respirando, nell’avvicinarsi si allontanino da tale fonte di attrazione e si dirigano verso le aree di pelle esposte. Tra queste sicuramente le parti estreme del corpo mani, piedi, caviglie e braccia. Queste parti solitamente hanno il vantaggio (per le zanzare) di essere, generalmente, meno pelose e quindi più accessibili.

Cosa attira le zanzare?

I ricercatori hanno scoperto che le zanzare utilizzano i medesimi recettori sia per captare i diversi respiri esalati sia gli odori della pelle.

Questo spiegherebbe perché le zanzare sono attratte da oggetti con odori acri come calze, vestiti indossati e letti, anche quando non c’è anidride carbonica nell’aria.

Quanto all’odore della pelle, esso è per ognuno diverso e dipende dalle sostanze chimiche rilasciate che sono influenzate dalla genetica, dallo stato di salute, dalla dieta, dal pH della pelle e dai microrganismi che vivono sulla pelle.

Inoltre, le varie specie di zanzare rispondono in modo differente alle sostanze rilasciate dalla pelle di ognuno:

  • la zanzara della febbre gialla: è attratta maggiormente dall’acido lattico della pelle,
  • la zanzara tigre asiatica: è attratta maggiormente dall’acido lattico della pelle,
  • la zanzara della malaria africana: è attratta maggiormente da una miscela di acidi grassi.

Il mix individuale di composti e di odori, quindi, attrae in misura maggiore o minore anche in base alla specie di zanzara.

Il sangue dolce attira le zanzare: è una bufala

Da abbandonare, perciò, le storie folkloristiche sul perché le zanzare non pungano tutti in egual modo, ad esempio avere il cosiddetto sangue dolce, ed optare per uno dei rimedi naturali, oggi sempre più conosciuti, che possono aiutare a tenere lontane le zanzare e salvare la pelle da decine di punture estive.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.