Cultura

Olio di cartamo: benefici ed utilizzo

Olio di cartamo, ecco alcuni potenziali benefici per la salute e le proprietà dell’olio estratto dai semi della pianta di cartamo.

Alcune ricerche suggeriscono che l’olio di cartamo potrebbe avere effetti benefici per la salute se inserito con moderazione nell’alimentazione o per uso topico.

Esistono due tipi di olio di cartamo: ad alto contenuto di acido oleico e ad alto contenuto di acido linoleico. Preferibile la varietà di olio di cartamo ad alto contenuto di acido oleico perché contiene grassi monoinsaturi ed è una buona opzione per cucinare ad alte temperature.


L’olio di cartamo offre una serie di potenziali benefici e utilizzi:

Fonte di acidi grassi

L’olio di cartamo è prodotto dai semi della pianta di cartamo ed è ricco di acidi grassi insaturi, compresi i grassi monoinsaturi e polinsaturi.

Il corpo ha bisogno di questi grassi per funzionare. Questi grassi, infatti, come quelli che si trovano nell’olio di cartamo, sono importanti per la regolazione ormonale e la memoria nonché per consentire l’assorbimento delle vitamine liposolubili A, D, E e K.

Lenire la pelle secca

L’applicazione topica di olio di cartamo sulla pelle secca o infiammata può aiutare a dare alla pelle un aspetto morbido e liscio. L’olio di cartamo è un ingrediente comune nei cosmetici e nei prodotti per la cura della pelle. L’olio di cartamo, infatti, contiene vitamina E, ingrediente importante nei prodotti dermatologici. Prima di utilizzare l’olio di cartamo sulla pelle, eseguire un test su una piccola porzione di pelle, strofinando una goccia di olio sul braccio. Se dopo 24 ore non si sviluppa alcuna reazione è probabilmente sicuro.

Cuocere ad alte temperature

Non tutti gli oli sono sicuri per friggere perché il surriscaldamento di oli delicati può rilasciare radicali liberi. L’olio di cartamo ad alto contenuto oleico è sicuro per cucinare ad alte temperature. Questo olio, infatti, ha un punto di fumo più alto rispetto a molti altri oli, tra cui olio di mais, olio di colza, olio d’oliva, olio di sesamo. Il cartamo ha anche un sapore più delicato rispetto ad altri oli.

Ridurre Colesterolo

Gli studi condotti riporterebbero anche un miglioramento dei livelli di colesterolo. Sembra, inoltre, che l’olio di cartamo possa anche fluidificare il sangue, il che potrebbe aiutare a prevenire i coaguli di sangue. L‘olio di cartamo potrebbe anche avere benefici per i vasi sanguigni, rilassandoli e riducendo la pressione sanguigna.

Combattere l’infiammazione

Impiegato per uno studio scientifico, l’olio di cartamo e gli acidi grassi insaturi presenti nello stesso hanno migliorato i marcatori di infiammazione; questo potrebbe far concludere che l’olio di cartamo potrebbe aiutare contro diabete e malattie cardiache.

cartamo

L’olio di cartamo potrebbe, quindi, portare dei benefici se consumato con moderazione e ponendo sempre attenzione alla qualità di quello scelto perché molteplici fattori come luogo di provenienza (altitudine, latitudine, temperatura diurna/notturna, piovosità) e lavorazione (ad esempio, spremitura a freddo e raffinazione contenuta) possono influenzare le caratteristiche finali della singola bottiglia di olio di cartamo.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.