AmbienteEcologiaHot Topic

Moda sostenibile: il Principe Carlo è l’uomo del momento

In tema di moda sostenibile il Principe Carlo è l’uomo del momento. Diverse le iniziative a cui ha dato il suo appoggio per un rilancio green del tessile, a partire dal Regno Unito.

L’attivismo e il supporto convinto a diverse iniziative per la moda sostenibile fanno del Principe Carlo un riferimento del settore. Una figura inusuale che tuttavia riesce a fare da catalizzatore e promuovere progetti concreti a sostegno di una rivoluzione nella direzione dell’ambiente e della sostenibilità.

Foto da pagina Facebook The Royal Family

Le iniziative del Principe Carlo per una moda più sostenibile

Che Sua Altezza Reale il Principe di Galles abbia a cuore l’ambiente è cosa nota, ma pare che la moda sostenibile sia diventato uno degli ambiti di azione prediletti dal Principe Carlo. Le iniziative in cui è coinvolto sono numerose e tutte con un orientamento all’ambiente e alla sostenibilità. Tra le più interessanti sicuramente The Campaign for Wool che, come si può intuire dal nome, promuove dal 2010 una rinascita della lana e dei suoi impieghi. La salute e il benessere degli animali è al centro del progetto, così come il tema ambientale: la lana infatti è un materiale ecologico, sostenibile e biodegradabile. Un tessuto che oltre a tenere caldo, non danneggia l’ambiente. Dal 2013, inoltre, il progetto è sbarcato anche in Italia.

Foto da pagina Facebook The Royal Family

Meno istituzionale e più divertente il contributo a una moda più sostenibile che il Principe Carlo ha dato con la sua collaborazione con il brand Vin + Omi. In occasione della scorsa London Fashion Week il marchio ha presentato una collezione green creata a partire dalle ortiche del giardino del Principe. Dalle piante, tramite un particolare procedimento, è stato ricavato un filato con cui sono stati prodotti degli abiti sostenibili.

Non solo la moda sostenibile negli interessi del Principe Carlo, ma anche il destino dell’intero settore tessile inglese. A testimoniarlo il lancio dell’iniziativa Future Textiles: un programma finalizzato a promuovere agli occhi dei più giovani il settore tessile, in un’ottica di sviluppo e sostenibilità. L’idea è di fornire strumenti concreti per l’inserimento professionale e il rilancio del settore verso un futuro che non dimentichi il rispetto per l’ambiente. Quelli per la moda sostenibile non sono gli unici progetti in cui il Principe è coinvolto. In diverse occasioni il suo interesse e coinvolgimento per i temi della sostenibilità e dell’ambiente sono risultati evidenti. Che il reale si stia trasformando in una vera icona green?

blank
Chitarrista, motociclista, da sempre appassionato di scienza, tecnica e natura. Sono laureato in Psicologia del Lavoro e della Comunicazione. Curioso per natura amo i viaggi, il buon vino e scoprire cose nuove. Da qualche anno nel settore del marketing digitale e della comunicazione.