CulturaFrutta & Verdura

Mele Mojie: la frutta diventa arte in Giappone

Le mele Mojie sono una vera e propria forma d’arte, praticata da ormai pochi frutticoltori in Giappone, capace di trasformare la frutta in capolavoro.

Le mele Mojie sono frutto di un’antica tecnica di coltivazione nata in Giappone che ormai si sta estinguendo. Grazie ad un particolare procedimento e sfruttando la luce del sole è possibile far apparire sulla buccia delle mele disegni, figure e ideogrammi.

mele mojie
Foto di Jane Alden Stevens

Come si coltivano le mele Mojie

Il procedimento per la coltivazione delle mele mojie richiede abilità e molta pazienza. Tutta inizia con l’impollinazione artificiale di ogni singolo fiore sui meli, grazie ad una bacchetta dotata di un soffice batuffolo all’estremità. Avvenuta l’impollinazione, quando si inizia a vedere il piccolo frutto che diviene distinguibile, si inserisce quest’ultimo in un sacchetto cerato per proteggerlo da attacchi esterni e dalla luce solare. La futura mela mojie, sviluppandosi in queste condizioni, non si colorerà mantenendo una buccia completamente bianca.

come si coltivano mele mojie
Foto di Jane Alden Stevens

A questo punto, a maturazione quasi completata, si va a posizionare uno adesivo trasparente con una sagoma disegnata con un materiale schermante. La mela così assumerà infine il suo colore naturale su tutta la buccia tranne che nella zona coperta dall’adesivo. Lasciando in evidenza un disegno, un ideogramma o un’immagine. Il processo può avvenire anche specularmente mantenendo coperta la quasi interezza della buccia tranne una parte che formerà una figura, come una sorta di tatuaggio solare. Questa affascinante tecnica, purtroppo, ha subito nel tempo una perdita di seguaci. Oggi, gli ultimi frutticoltori ancora in attività si trovano nella prefettura di Aomori e sono ormai una minoranza in via di estinzione. Un vero peccato, considerando che le generazioni future non potranno più godere dei frutti di questa affascinante arte.

TOPIC giapponemela
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.