AttualitàFood

McDonald’s al lavoro per il lancio del McPlant, il suo panino vegetariano

Il nuovo prodotto dovrebbe essere lanciato nel 2021, ma non è ancora chiaro quali saranno i suoi ingredienti. Alla progetto ha collaborato Beyond Meat

McDonald’s si prepara a lanciare il suo primo panino vegetariano. L’annuncio è arrivato lunedì 9 novembre nel corso dell’assemblea degli investitori durante la quale sono stati presentati anche i conti del terzo trimestre 2020 dell’azienda. Il nuovo prodotto si chiamerà McPlant e dovrebbe essere inserito nei menù della catena dal prossimo anno. “Dovrebbe”. Attorno al panino ci sono infatti ancora dei dubbi, tra cui i protagonisti che parteciperanno alla sua creazione e quale sarà la ricetta definitiva.

McDonald's panino vegetariano

LEGGI ANCHE: McDonalds’s inizierà a sperimentare le tazze riutilizzabili nei suoi ristoranti

McPlant, sarà un panino Beyond Meat?

Nel corso del meeting Ian Borden, presidente delle operazioni internazionali di McDonald’s, ha infatti detto che l’hamburger vegetariano è stato sviluppato “in esclusiva per McDonald’s da McDonald’s. In realtà sembra che a questo progetto abbia dato il proprio contributo anche Beyond Meat, azienda americana specializzata nella produzione di sostituti della carne simili ad essa in gusto, consistenza e aspetto, ma a prodotti con proteine vegetali. La collaborazione è stata confermata da un suo portavoce: “Beyond Meat e McDonald’s hanno creato insieme la polpetta plant-based che sarà disponibile come parte del loro McPlant”.

Quello che ancora non è chiaro dopo l’annuncio del gigante dei fast-food è se la partnership proseguirà. Insieme avevano già avviato un test pilota su un panino vegano l’anno scorso di cui la novità in arrivo dovrebbe essere l’evoluzione. Nei ristoranti canadesi della catena era arrivato il “P.L.T.” (Plant – Lettuce – Tomato), un hamburger di “carne vegetale” di Beyond Meat con lattuga e pomodoro. Senza il contributo dell’azienda foodtech, a maggio 2019 McDonald’s aveva invece inserito nei menù dei punti vendita della Germania il “Big Vegan TS burger“, un’altra alternativa plant-based.

Una risposta ai concorrenti

Ora che il mercato dei prodotti vegani e vegetariani è in espansione e che i concorrenti stanno facendo tutti le proprie mosse, McDonald’s si getta nella mischia. La rivale Burger King, già nel 2019, aveva lanciato l’Impossible Whopper, creato con l’azienda Impossible Foods, negli Stati Uniti e il Rebel Whopper, nato dalla collaborazione con l’olandese The Vegetarian Butcher, in Europa.

L’annuncio dell’arrivo del McPlant è un’ulteriore conferma di come i consumatori stiano trasformando l’offerta del settore ristorativo, anche in ambito fast-food. Se una buona parte delle vendite degli hamburger classici della catena slittasse verso le alternative, l’azienda riuscirebbe a tagliare le emissioni degli allevamenti, uno dei settori più inquinanti del mondo. Proprio ridurre il suo impatto sull’ambiente McDonald’s ha lanciato un paio di anni fa il programma globale “Scale for Good“.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.