AttualitàEcologiaSicurezza alimentare

Mangiare biologico riduce i pesticidi nel corpo

I prodotti biologici contengono molti meno pesticidi rispetto a quelli tradizionali, e questo ha un impatto preciso sul nostro corpo: mangiare bio riduce le sostanze pericolose nel sangue.

Due settimane passate a mangiare biologico riducono la quantità di pesticidi nel sangue. È quello che ha dimostrato un esperimento condotto da una famiglia, Marta G., Giorgio D. e i loro due bambini di 7 e 9 anni, dopo aver seguito per quindici giorni una dieta esclusivamente biologica. L’iniziativa è nata in parallelo alla campagna #ipesticididentrodinoi, promossa da FederBio, Legambiente, Lipu e WWF Italia. Dopo quello che abbiamo scritto sul glifosato poi, approvato in Europa per i prossimi cinque anni, la questione diventa ancora più importante.

Mangiare biologico riduce i pesticidi nel corpo

Un dato oggettivo

I risultati, per quanto di un campione decisamente ristretto, sono molto interessanti: quasi tutte le sostanze utilizzate, l’80% circa, sono diminuite drasticamente con una dieta biologica seguita appena per due settimane. I risultati sono stati presentati il 30 Novembre durante un incontro con il Comando Carabinieri delle Politiche Agricole, dove la famiglia ha mostrato il risultato di alcune analisi.

I dati sono evidenti: il glifosato in particolare è quasi scomparso dal sangue, come si può vedere dalla tabella qui sotto, per Giorgio poi che aveva quasi il 116% in più della media nazionale. È stato in ogni caso un successo anche per gli altri pesticidi meno famosi, tutti diminuiti drasticamente.

Tabella mangiare biologico

Mangiare biologico significa poter acquistare questi prodotti, e per farlo nella maniera migliore associazioni come FederBio spingono alla conversione dell’agricoltura nazionale a questa tecnica naturale. Paolo Carnemolla, presidente dell’associazione, ha definito la coltivazione biologica come «un’agricoltura che guarda al futuro e che va accompagnata.»

Il dato sembra quanto meno oggettivo, anche se un risultato ancora più attendibile lo si avrebbe con un numero maggiore di persone messe sotto osservazione. D’altra parte anche l’associazione Isde Medici per l’ambiente ha guardato con interesse l’esperimento e Patrizia Gentilini, medico oncologo membro dell’associazione, ha sottolineato come mangiare biologico «vuol dire che abbiamo chiuso un rubinetto di veleni».

Nota dell’editore: Cambia la Terra, la campagna che ha seguito l’esperimento di cui parla l’articolo, precisa che le analisi non sono state svolte sul sangue ma sulle urine.

TOPIC bioChimica
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.