Dolci & PasticceriaFood

Macarons: la ricetta per prepararli a casa

I macarons, colorati, piccoli e sfiziosi, sono una vera chicca, immancabile nel vostro ricettario. Ecco la ricetta per realizzarli in modo semplice e gustoso.

Quale occasione migliore di una merenda in compagnia, magari di fronte ad una buona cioccolata calda o a un bella tazza di tè, per servire il pasticcino parigino per eccellenza? Con i macarons farete un figurone, non c’è dubbio, soprattutto una volta svelato che non provengono da chissà quale rinomata pasticceria, ma dalle vostre mani.

Macarons la ricetta per prepararli a casa

Ricetta classica

Ingredienti per 35 macarons:

150 g di albumi
200 g di farina di mandorle
200 g di zucchero a velo
200 g di zucchero
50 g di acqua a temperatura ambiente
Coloranti alimentari in polvere q.b.

Per la ganache:

160 g di cioccolato bianco
50 g di panna fresca liquida
1\2 baccello di vaniglia

Preparazione

Iniziamo la preparazione dei nostri macarons partendo dai dischi di meringa. Per prima cosa setacciate in una ciotola lo zucchero a velo e la farina di mandorle; aggiungetevi poi 75 g di albumi e mescolate il tutto con una spatola fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Mettetelo da parte, lo recupererete più tardi.

Prendete un tegame dai bordi abbastanza alti e versatevi lo zucchero e l’acqua. Amalgamate i due ingredienti con un cucchiaio di legno avendo premura di non creare grumi. Fate sciogliere il tutto a fuoco lento fino a ottenere la consistenza di uno sciroppo (se avete un termometro, controllate che la temperatura arrivi ai 118 °C). Raggiunta la consistenza e la temperatura richiesta versate il risultato «a filo» sui 75 g di albumi rimasti mentre questi stanno montando a neve (se avete una planetaria potrete fare da soli, altrimenti avrete sarà necessaria una mano esterna); continuate a montare fino a quando il composto non avrà raggiunto la temperatura ambiente e gli albumi non saranno montati a neve ferma.

A questo punto aggiungete il colorante: la punta di un cucchiaino sarà sufficiente per ottenere dei tenui colori pastello, se invece volete stupire con colori accesi: abbondate! Dopo averlo fatto sciogliere mescolando, è arrivato finalmente il momento di unire il tutto al prodotto messo da parte inizialmente: mi raccomando, mescolate delicatamente dal basso verso l’alto, altrimenti rischierete di «smontare» la meringa.

Dopo questo passaggio critico potrete dedicarvi alla parte divertente: mettete la crema in una sac à poche (possibilmente con una bocchetta liscia da 10 mm) e create dei piccoli dischetti sopra ad una leccarda foderata con carta forno. Distanziateli di almeno 2 o 3 cm l’uno dall’altro. Un trucchetto? Picchiettate il fondo della leccarda così da appiattire e stendere meglio i macarons. Fatto ciò lasciateli seccare a temperatura ambiente per 10 minuti, dopodiché infornateli in forno ventilato e preriscaldato a 160°C per 12-13 minuti. Passato il tempo necessario, tirateli fuori e lasciateli raffreddare.

È arrivato il momento di preparare la ganache. Tritate finemente il cioccolato bianco e fatelo cuocere a bagnomaria mescolando di tanto in tanto con una spatola. A parte versate in un contenitore la panna e mescolatela ai semi della bacca di vaniglia; unitela poi al cioccolato che sta nel frattempo fondendo. Continuate a mescolare per eliminare i grumi e quando avete di fronte a voi una crema dall’effetto lucido è il momento di toglierla dal fuoco e farla raffreddare.

Adesso torna in gioco la nostra sac à poche, (stavolta se possibile con una bocchetta da 12 mm): dopo averla riempita di ganache fate dei ciuffetti sopra la metà dei dischi e poi ricopriteli con i gusci rimasti. Et voilà, les macarons sont faits! Potrete consumarli subito o, ancora meglio, lasciarli riposare in frigorifero una notte: il giorno dopo il gusto e la consistenza saranno ancora più decisi.

Consiglio per i più pasticcioni

Non tutti sono degli assi in cucina o hanno il tempo di preparare una ganache come si deve. In questo caso potrete accorciare i tempi preparando solo i dischetti di meringa e farcendoli con crema al cioccolato, burro d’arachidi, marmellata, latte condensato e chi più ne ha più ne metta. Vi assicuro che il risultato sarà comunque golosissimo. Se, al contrario, avete tempo e pazienza, preparatene di colori diversi, creando più combinazioni cromatiche tra ripieno e parte esterna. Lascerete tutti a bocca aperta!

blank
Allegra di nome e di fatto, ho 22 anni, studio Scienze Gastronomiche e non so ancora cosa fare della mia vita se non girare il mondo per riempirmi gli occhi e la bocca di cose buone.