AttualitàLifestyle

Luna del Grano, la leggenda dei nativi americani

Così è conosciuta la luna piena di Settembre, anche se a seconda delle culture il suo appellativo può cambiare, segnava il periodo di raccolta più abbondante per i popoli antichi.

La Luna del Grano nel 2017 dovrebbe cadere il 6 Settembre, momento in cui il nostro satellite raggiunge il suo plenilunio o, per i profani, la fase di luna piena. Da non confondere però con la Luna del Raccolto, che invece rimane quella più vicina all’equinozio di autunno. Il termine viene da un’antica cultura, quella degli Algonchini, una delle tribù più prolifiche tra quelle dei nativi americani, diffuse tra il Nord America e il Canada.

Luna del Grano, la leggenda dei nativi americani

Un calendario attorno alle fasi lunari

Stiamo parlando di luoghi in cui il calendario giuliano non aveva mai preso piede, popoli che non contavano il tempo in base alle stagioni o alla posizione del sole, piuttosto sulla luna. Ecco che si spiega l’attenzione per varie fasi che il nostro satellite attraversa, i colori che assume durante il suo lento attraversare il cielo, e i momenti di plenilunio diventano estremamente importanti. Un esempio è la Luna Rosa, detta anche Strawberry Moon, quella che anticipa l’arrivo dell’estate o quella vicina all’equinozio di autunno, la Luna del Raccolto, la cui data però solleva qualche dubbio.

Un calendario attorno alle fasi lunari

I due pleniluni vicini all’equinozio di autunno, che quest’anno capita il 22 Settembre, vengono etichettati in maniera diversa: la luna piena più vicina a questa data prende il nome di Luna del Raccolto e cadrà il 5 Ottobre, mentre quella del Grano, che quest’anno capita più lontana dall’equinozio, cade il 6 Settembre. Capita infatti solo una volta ogni tre anni che la luna del raccolto cada in quel mese, negli altri casi è sempre settembre ad essere protagonista.

Raccogliere al chiaro di luna

Non tutte le lune, come abbiamo visto, sono uguali e quella che cadrà in Ottobre segna fondamentalmente la maturazione di molte piante, pronte finalmente per la raccolta. Ecco da dove nasce l’idea della harvest moon, dalla possibilità, per i raccoglitori affaccendati, di sfruttare la luce lunare per continuare il loro lavoro nei campi.

Raccogliere al chiaro di luna

Non era conosciuta così in tutto il Nord America però. Furono gli Algonchini, tribù più potente di quella zona, ad imporre quel calendario alle altre popolazioni locali. Un esempio alternativo è quello dei Cree, che la chiamavano Rutting Moon, visto che le alci normalmente erano nel pieno della preparazione per la stagione amorosa. Gli Ojibwe invece la chiamavano Luna delle foglie che cadono, visto che rappresentava un autunno ormai alle porte.

Fonti: scienze.fanpage.it – almanac.com – evbuc.com

TOPIC luna
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.