FoodGastronomia

Lentisco: proprietà, benefici e come usarlo in cucina

Il lentisco è una pianta con numerose proprietà e diversi benefici, utilizzato in cucina sotto forma di olio. Si tratta di un arbusto diffuso in tutto il Mediterraneo, nonostante oggi sia relativamente poco conosciuto.

La pianta di lentisco, da cui si ricava un olio dalla numerose proprietà e benefici, è tipica del mediterraneo, dove cresce prevalentemente selvatica. Sono molto poche le persone che, ad oggi, la coltivano per scopi alimentari, nonostante un tempo questo arbusto si sia rivelato un ottimo alleato contro le crisi alimentari, offrendo un’alternativa ai ceti meno abbienti. I nostri antenati, inoltre, lo usavano anche a scopo fitoterapico e cosmetico.

lentisco proprietà e benefici

Proprietà e benefici del lentisco

Uno studio interessante in merito alle proprietà e i benefici del lentisco è stato condotto in Grecia, nell’Università di Thessaly, e ha coinvolto diversi ricercatori del dipartimento di farmacologia. La ricerca, intitolata «Chios Mastic Gum: A Plant-produced Resin Exhibiting Numerous Diverse Pharmaceutical and Biomedical Prοperties» ha evidenziato la capacità, per dirne una, dell’olio estratto dai frutti del lentisco di eliminare batteri e funghi. Grazie a questa proprietà l’olio essenziale di lentisco sembra possa combattere la placca sui denti e l’alito cattivo.

Lo stesso studio riporta la possibilità che questo prodotto sia in grado di combattere alcuni sintomi di malattie che coinvolgono il sistema immunitario, per esempio la malattia di Crohn. Protegge il sistema cardio vascolare, visto che l’olio di lentisco sembrerebbe in grado di limitare il colesterolo cattivo in circolo nel sangue. In alcuni esperimenti in vitro, analizzati nello stesso studio, l’olio sarebbe anche stato in grado di sconfiggere delle cellule cancerogene, ma su quest’ultimo punto c’è ancora la necessità di fare chiarezza.

proprietà e benefici lentisco
Foto di Food and so on

Come usare il lentisco in cucina

Il lentisco in cucina viene usato, fondamentalmente, come alternativa all’olio d’oliva, ormai molto più diffuso. Il fatto che l’arbusto dia una quantità relativamente bassa di frutti e che non sia coltivato in maniera estensiva rende questo prodotto tendenzialmente costoso. Non di meno però negli USA sta tornando in auge negli ultimi anni da chi vuole seguire una dieta sana.

L’olio estratto dal lentisco è ottimo per preparare delle marinature, adatte, a seconda delle spezie impiegate, per carne, pesce e verdure. Il gusto è più deciso e, in un certo senso, un po’ più spigoloso rispetto a quello prodotto con le olive, ma rimane comunque assolutamente adatto a condire insalate fresche, perfette per l’estate

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.