FoodGastronomia

Latte di avena: proprietà, benefici e usi in cucina

Il latte di avena sta diventando sempre più un fenomeno grazie alle sue proprietà, i benefici e i numerosi impieghi in cucina. Ecco cosa dovete sapere per usarlo.

Tra tutte le bevande vegetali il latte di avena sta diventando un vero e proprio trend: benefici, proprietà e moltissimi usi in cucina lo rendono un prodotto davvero molto apprezzato. Si tratta di un’alternativa presa sempre più in considerazione del latte vaccino, ma anche rispetto a quello di soia o di mandorle potrebbe avere alcuni interessanti vantaggi. D’altra parte però bisogna stare attenti: tra il prodotto vaccino e quello di avena ci sono differenze da tenere bene in mente.

latte avena proprieta benefici

Le proprietà del latte di avena

Per ottenere il latte di avena si parte dalla farina del cereale, lavorata fino ad arrivare ad estrarre un liquido dal colore biancastro. È una delle bevande vegetali più impiegata come alternativa del latte e, dal punto di vista nutrizionale, offre alcune proprietà interessanti: contiene una discreta quantità di sostanze antiossidanti e di fibre, nonostante queste ultime siano molto più abbondanti nel cereale intero.

LEGGI ANCHE: Latte di soia il più nutriente vegetali

proprieta latte avena

Alcuni studi avrebbero dimostrato che il latte di avena sarebbe in grado di diminuire i trigliceridi nel sangue, ma su questo punto gli esperti non hanno raggiunto risultati conclusivi, visto che il latte di avena non ha le stesse proprietà del cereale. In questa bevanda vegetale sono presenti anche tocoferoli, meglio conosciuti come vitamina E, e acido folico. È relativamente poco calorico, ma è meglio non esagerare, visto che contiene parecchi zuccheri.

I benefici del latte di avena

Il latte di avena viene considerata una bevanda benefica per l’organismo, particolarmente utile, per esempio, nei casi di stitichezza. Il suo contenuto di antiossidanti avrebbe un effetto anti aging, contrastando l’effetto dei radicali liberi, senza contare che la sua quantità relativamente bassa di calorie lo rende adatto a diete ipocaloriche. Da questo punto di vista sembra anche che possa favorire il senso di sazietà, un motivo in più per integrarlo nella propria alimentazione quotidiana.

In alcuni casi è consigliato durante la gravidanza per il suo contenuto di acido folico, utile alla salute del piccolo nascituro. Il latte di soia fa bene anche a ossa e denti, che vengono influenzati positivamente dalla quantità di sali minerali come calcio e ferro presenti nella bevanda. Può anche ridurre lo stress accumulato durante la giornata grazie alla presenza di vitamina B9.

latte avena usi

Gli usi in cucina

Uno degli aspetti più interessanti del latte di avena è la facilità della sua preparazione, anche a casa, nonostante il risultato finale abbia un sapore più intenso. Basta immergere fino a 12 ore l’avena in acqua per ammorbidirla, dopodiché lavatela sotto acqua corrente. Una volta arrivati a questo punto unitela con un po’ di acqua e frullate il mix fino ad ottenere un composto omogeneo che dovrete filtrate: avrete così ottenuto il vostro latte di avena fatto in casa.

Una volta fatto o acquistato al supermercato lo si può usare in moltissimi modi diversi: lo si può sostituire al latte vaccino nei dolci, per esempio, stando attenti che la quantità sia corretta. Il latte di avena è anche un’ottima base per la preparazione di uno yogurt vegano, basta utilizzare l’apposito starter per bevande vegetali.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.