FoodFrutta & Verdura

La differenza tra mirtillo e ribes nero

Il mirtillo e il ribes nero crescono su cespugli molto simili tra loro, ma le due bacche hanno caratteristiche diverse che permettono di distinguerle.

La specie del mirtillo produce varietà della bacca che spaziano dal gusto al colore, dalla dimensione alla consistenza. La specie del ribes, invece, varia soprattutto per il colore. Ma come distinguere al supermercato il mirtillo dal ribes nero?

Differenza mirtillo e ribes
Foto: silviarita @pixabay

LEGGI ANCHE: Che frutto è il ribes?

Differenze tra mirtillo e ribes: colore e foliage

Se proprio non riuscite a distinguerli non vi preoccupate: il colore può aiutarvi facilmente a distinguere i mirtilli dal ribes nero. Il ribes nero mostra un mix di sfumature che vanno dal viola scuro al nero e questo rende la bacca di un colore molto più intenso e scuro rispetto al mirtillo. I mirtilli, infatti, hanno varie tonalità di azzurro che vanno dal blu profondo al violaceo fino al viola intenso.

Un altro modo per distinguerli è il foliage: le foglie del ribes nero sono sul verde chiaro e hanno una forma simile a quella dell’acero. I cespugli dei mirtilli invece hanno foglie ovali con punte appuntite e di un verde profondo, ma a seconda della specie le foglie possono essere anche a forma di cuore o di acero. Se vi capita di scorgere un cespuglio di mirtilli in primavera, noterete dei piccoli fiori bianchi, mentre in autunno resterete colpiti da un rosso meraviglioso.

Dimensioni, aspetto e sapore

Per quanto riguarda aspetto e dimensioni, entrambi hanno una forma rotonda ma quella dei mirtilli è più compatta rispetto al ribes nero. In più la dimensione del ribes è leggermente inferiore ed è presente un piccolo ciuffo all’estremità del frutto. Ma attenzione, un grappolo di ribes nero può essere confuso anche con l’uva nera-viola per via della loro similitudine, se osservate però da vicino la forma dell’acino d’uva è più allungata.

Il gusto dei mirtilli varia molto in base alla specie, anche se la maggior parte dei mirtilli hanno un sapore dolce se pur leggermente acido. Il ribes nero invece ha un gusto dolce ma un po’ più aspro, per questo viene solitamente utilizzato per marmellate, gelatine, composte, confetture, budini, succhi, centrifugati o anche solo per aggiungere sapore alle ricette. I mirtilli invece sono perfetti da mangiare appena raccolti ed anche per guarnire dolci così come carne e pesci.

Piccola curiosità: i frutti del ribes nero oltre ad essere apprezzati in cucina sono impiegati anche nella medicina naturale e nella fitoterapia, la pratica che utilizza le piante o i suoi estratti per curare le malattie e favorire il benessere psicofisico.

Cristina Morgese
Dopo aver conseguito la Laurea in Storia dell'arte e il Master in Management Museale, lavoro freelance come giornalista, copywriter e content creator. Non credo a confini già delineati, per questo mi piace oltrepassarli e trovare i fili nascosti che legano discipline diverse tra loro.