BevandeVini & Spumanti

La cantina biodinamica più grande del mondo è in Italia

La cantina biodinamica più grande del mondo è in Italia, a Chieti, con il 35% dei suoi vigneti coltivati secondo i principi biodinamici. Vi presentiamo la Cantina Orsogna.

L’Italia è terra di vino e vigneti biologici, con una produzione bio che riguarda il 15,5% delle colture del suo territorio. Ma non solo, nel nostro paese infatti sorge anche la cantina biodinamica più grande del mondo. Il suo nome è Cantina Orsogna, si trova a Chieti ed è in attività dal 1964.

cantina biodinamica
Fonte: Cantina Orsogna

Nel regno del biologico la cantina biodinamica più grande del mondo

Il vino biologico sta conquistando i mercati Europei, specialmente in Germania, Francia e Regno Unito, la domanda è in forte crescita e questo spinge molti produttori ha optare per pratiche di coltivazione e vinificazione più sostenibili. L’Italia, in tal senso, è un vero riferimento con i suoi 103.206 ettari di vigneto in regime biologico, circa il 15,5% delle colture totali del Paese, e 33.782 erano in conversione. La Cantina Orsogna, dal canto suo, ha dedicato l’85% dei suoi 1200 ettari al BIO, divenendo così il principale produttore biologico di Italia. Ma non è finita: come anticipato, il 35% dei vigneti sono coltivati a regime biodinamico, il che ha reso l’azienda la cantina biodinamica più grande del mondo.

cantina biodinamica più grande
Fonte: Wine News

Si tratta di uve e vigneti tutti certificati Demeter, l’autorità certificante in materia di biodinamico. Il primato della cantina è stato riconosciuto anche a livello internazionale, in occasione della Byodinamic Wine Conference di San Francisco, in cui è stata insignita l’azienda del titolo di cantina biodinamica più grande del mondo. Situata ai piedi del Parco Nazionale della Majella, propone una gamma ampia di differenti vini, tra cui: Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano d’Abruzzo, Sangiovese, Malvasia, Chardonnay, Moscato, Passerina, Cococciola e Pecorino. Di questi ben il 70% delle bottiglie è destinato al mercato estero, in particolare la Germania. Un approccio, quello della Cantina Orsogna, che trascende la mera produzione vitivinicola, vedendo l’azienda impegnata anche a sostegno di diversi progetti in favore della natura come «Sos Lupo» del WWF. Uno straordinaria storia di successo e sostenibilità, per costruire un futuro che ritorni a mettere la natura al centro.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari riguardo il complicato mondo dell’alimentazione.