AmbienteSaluteScienza

Immagini della natura su uno schermo per migliorare l’umore

Non solo la natura all’aperto e piante in ambienti chiusi possono migliorare lo stato d’animo delle persone, ma anche immagini della natura in uno schermo.

Una recente ricerca, che verrà presto pubblicata su Australian Forestry, ha rilevato che anche solo la visione di immagini della natura su schermi digitali può influenzare positivamente l’umore dell’osservatore, persino in ambienti chiusi.

immagini natura digitale

La natura aiuta a stare meglio

I ricercatori sono partiti da un altro studio che, ancora una volta, ha mostrato come stare a contatto con l’ambiente naturale migliori la salute mentale.


Parchi, giardini, anche sui tetti, e spazi verdi in genere, compresi quelli lungo le strade, portano molti benefici, come la riduzione dell’inquinamento dell’aria, addirittura l’abbassamento del tasso di criminalità, nonché appunto il miglioramento della salute fisica e mentale.

E’ però possibile beneficiare di quest’ultimo effetto anche al chiuso, ad esempio in un ufficio o in un edificio senza alcun affaccio su di un’area verde? Secondo i ricercatori australiani si.

Questi ultimi, infatti, hanno aggiunto in ambienti già arredati ed utilizzati piante vere, ad esempio appese in un corridoio, ed hanno rilevato che i comportamenti e l’umore delle persone che vivono tali spazi sono mutati.

Delle circa cento persone coinvolte molte di loro durante l’esperimento cambiavano persino il percorso all’interno dell’edificio pur di passare vicino alle nuove piante d’appartamento installate e il 40% di tali soggetti ha dichiarato che il loro stato d’animo e le loro emozioni sono migliorate proprio grazie alla presenza delle piante.

In generale le persone che hanno partecipato alla ricerca si sono sentite più rilassate, più in contatto con sé stesse e con l’ambiente circostante, nonché hanno trovato più piacevole lavorare. Transitare vicino alle piante, infatti, li rendeva più sorridenti, senza ansia e pensieri negativi, nonché proprio fortemente attratti dalle piante che non riuscivano a non guardare.

Dalle piante agli schermi

Il passaggio successivo per i ricercatori è stato però sostituire le piante vere con immagini e schermi raffiguranti le stesse piante, nel mentre tolte da corridoi e spazi comuni.

E’ emerso che le persone fornivano sostanzialmente le stesse risposte.

Lo studio australiano, perciò, ipotizza che anche solo la visione di immagini digitali della natura possa essere sufficiente ad innescare sensazioni di piacere ed armoniose; e ciò nonostante le persone coinvolte si fermassero di più e più spesso vicino alla piante vere rispetto agli schermi, probabilmente per soddisfare altri sensi, quali tatto, olfatto e persino udito.

Il dato finale importante, in ogni caso, è che anche solo immagini della natura su schermi digitali possono portare beneficio all’osservatore.

Ecco, quindi, il consiglio di cercare in rete le migliori, ad esempio quelle di fotografi naturalisti, e, anche se la ricerca australiana non li ha presi in considerazione, proiettare altresì video sulla natura o collegarsi a livecam poste nei luoghi più belli del pianeta. Sapranno tutti regalare situazioni di piacere stimolando il migliore umore.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.