AttualitàLifestyle

Il whiskey di McGregor fa tremare il mercato

Il nuovo brand di Whiskey di McGregor fa tremare il mercato, mettendo in allerta i concorrenti con numeri da capogiro per un’azienda appena lanciata.

Il campione di MMA Conor McGregor ha scosso le fondamenta del settore dei distillati irlandesi facendo un ingresso trionfale. Il whiskey di McGregor fa tremare il mercato e preoccupa i concorrenti sollevando anche qualche critica.

whiskey McGregor

Tutti i numeri del whiskey di McGregor

L’anno del whiskey irlandese è stato certamente positivo con il superamento del miliardo di dollari di vendite negli States. Un risultato da festeggiare ma che è accompagnato anche da qualche preoccupazione per i produttori. Tra queste il whiskey di McGregor, che dal suo esordio a settembre registra la vendita di ben 200.000 confezioni da 9 litri, con fatturati che si attestano nell’ordine dei 60 milioni di dollari.

numeri whiskey McGregor

LEGGI ANCHE: Le distillerie scozzesi rispolverano i whisky dimenticati

Una briciola considerando i numeri dei produttori storici che tuttavia non mancano di alzare un sopracciglio considerando la gioventù di Proper No 12, il whiskey di Mcgregor. Le principali attività di promozione infatti hanno coinvolto poco più che il profilo Instagram di Conor in persona, il che non può non far sorgere qualche dubbio sull’efficacia delle strategie classiche. Non mancano le polemiche associate all’ingresso trionfale di questo nuovo prodotto sul mercato, specialmente inerenti la sua qualità e il suo gusto. Imputandogli dei toni troppo dolci e leggeri, nonché l’uso di alcuni additivi, seppur legittimi, per modificarne gli aromi.

Rimane il fatto che il nuovo arrivato faccia scendere qualche goccia di sudore freddo, forse anche solo per quello che rappresenta, un possibile cambiamento.

TOPIC vipwhiskey
blank

Chitarrista, motociclista, da sempre appassionato di scienza, tecnica e natura. Sono laureato in Psicologia del Lavoro e della Comunicazione. Curioso per natura amo i viaggi, il buon vino e scoprire cose nuove. Da qualche anno nel settore del marketing digitale e della comunicazione.