CulturaHot TopicScienza

Il vostro intestino è pieno di batteri OGM?

Per quanto possa sembrare surreale la risposta è sì, il vostro intestino è pieno di batteri OGM. E paradossalmente potrebbe essere meglio così, visto che sono spesso impegnati a proteggerci.

La scoperta che il vostro intestino è pieno di batteri OGM potrebbe scioccarvi, eppure sembra che non solo sia proprio così, ma che sia per il nostro bene. A trovare le prove a convalida di questa teoria è stato Johann Mignolet della Université catholique de Louvain, che stava lavorando sui metodi di comunicazione di un particolare ceppo di batteri, lo Streptococcus salivarius. Ospite innocuo del nostro organismo, è in grado di coordinare attacchi producendo tossine per poi rubare il DNA delle sue vittime, così da adattarsi meglio all’attacco successivo.

Il vostro intestino è pieno di batteri OGM
Streptococcus salivarius

Batteri come arma

Nel nostro organismo ci sono circa 100.000 miliardi di batteri, più o meno dieci volte il numero delle cellule umane. Convivono all’interno del nostro organismo in un preciso equilibrio, in primis la cosiddetta flora batterica, che può determinare il nostro umore o come reagiamo ad una particolare dieta. Questi microrganismi sono costantemente in lotta per avere il sopravvento sull’altro e salvo casi particolari formano un ecosistema bilanciato.

Il vostro intestino è pieno di batteri OGM
Campione di flora batterica

Per avere le maggiori probabilità di successo ogni batterio adotta diverse strategie. Il dr. Johann Mignolet, assieme al suo collega Pascal Hols, ha scoperto che lo Streptococcus salivarius è in grado di coordinare i propri attacchi attraverso dei feromoni, che stimolano la produzione di tossine e il furto del DNA delle vittime. Questa sorta di «modifica genetica» avviene costantemente nel nostro organismo, e permette ai batteri di evolvere e adattarsi molto più velocemente all’ambiente.

TOPIC ogm
Matteo Buonanno Seves

Un giovane laureato in Scienze Gastronomiche con la passione per il giornalismo e il mai noioso mondo del cibo, perennemente impegnato nel tentativo di schivare le solite ricette e recensioni in favore di qualcosa di più originale.