AttualitàLifestyle

Il vincitore di MasterChef 2020 è Antonio Lorenzon

Si chiama Antonio Lorenzon il vincitore di MasterChef 2020, art director di Bassano del Grappa che ha conquistato i palati esigenti dei giudici.

Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri e Giorgio Locatelli, i tre chef stellati e giudici di MasterChef hanno incoronato Antonio Lorenzon come vincitore di MasterChef Italia 2020, giunto alla sua nona edizione. Il suo menù degustazione e tutto il suo percorso di crescita all’interno di MasterChef hanno permesso al 44enne della provincia di Vicenza di vincere 100.000 euro in gettoni d’oro e la possibilità di pubblicare il suo primo libro di ricette.

vincitore-masterchef-2020
Foto di Sky

Chi è Antonio Lorenzon?

Nome: ANTONIO
Cognome: LORENZON
Anno di nascita: 1976
Luogo di nascita: BASSANO DEL GRAPPA (VI)
Occupazione: ART DIRECTOR


Antonio Lorenzon, il vincitore di MasterChef 2020, vive a Bassano del Grappa ed è un art director, con una grande passione per la cucina che condivide con tutta la famiglia. Un ragazzo semplice, competitivo ma non cattivo, creativo e con tanta voglia di imparare, anche se già tecnicamente esperto. La sua famiglia è sempre stata appassionata di cucina, di una cucina creativa: il padre, mancato di recente « sperimentava piatti stravaganti e faceva un sacco di risotti». La madre era esperta a tirare la pasta e la nonna preparava sempre i tortelli, da qui nasce il suo essere eclettico, e allo stesso tempo semplice e tradizionale. Nella notte della finale si è aggiudicato il titolo di nono MasterChef italiano grazie al suo talento e alla sua capacità di crescere e imparare all’interno della cucina del talent show. Dopo la proclamazione, Antonio Lorenzon ha stupito i presenti, chiedendo al compagno di vita Daniel di sposarlo, ha trionfato anche l’amore. Ha un sogno nel cassetto, quello di aprire una table d’hôte, bed, breakfast e cena in Costa Azzurra insieme al futuro marito.

Come ha conquistato la finale di MasterChef Antonio Lorenzon?

Antonio Lorenzon ha conquistato la finale di MasterChef sfida dopo sfida, nonostante la Mystery Box non sia stata all’altezza, ha recuperato punti nell’Invention test, reinventando le salse con la sua creatività e sentendosi dire che il suo piatto era il migliore dei 4 concorrenti rimasti in gara. Infine il suo menù personale, che ha chiamato «Vita e vecchi ricordi», dedicato al padre, alla madre e al compagno Daniel ha conquistato la vittoria. Piatti della tradizione, ma conditi con la consapevolezza acquisita durante il percorso all’interno della cucina del programma fino a ottenere l’ambito titolo di vincitore di MasterChef.

Il menù «Vita e vecchi ricordi»

L’antipasto del menù «Vita e vecchi ricordi» è stata una rivisitazione del tipico baccalà alla vicentina, arricchito da una spuma di cipolla con crosta di polenta e caviale. A seguire un risotto ai porcini con uova di trota affumicate e gel di Amarone della Valpolicella, un elogio alle domeniche passate in famiglia a raccogliere funghi. Ma Antonio Lorenzon ha conquistato i giudici con «L’alba di settembre», il secondo piatto a base di pernice come omaggio al padre e la sua originalità in cucina. Il menù «Vita e vecchi ricordi» si conclude con il dolce, una meringa alle nocciole con gelato al pepe di Sichuan, salsa di lamponi e mousse al cioccolato.

Due ore e mezza per Antonio Lorenzon per concludere il suo menù ritenuto dagli chef stellati Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri e Giorgio Locatelli il migliore e il meritevole del titolo di vincitore di MasterChef 2020.

blank
Giornalista pubblicista, attratta dalla natura e dal benessere, una persona dinamica e motivata da una costante voglia di conoscere il mondo che la circonda. Laureata in Relazioni Pubbliche e Pubblicità, con uno spiccato interesse per la moda, lo yoga e la buona cucina.