AmbienteEcologiaHot Topic

Il pesce Findus sarà 100% sostenibile entro il 2025

Il pesce Findus sarà 100% sostenibile entro il 2025, un obiettivo ambizioso già quasi raggiunto oggi, grazie a due nuove certificazioni su tonno e salmone.

La sostenibilità e la riduzione dell’impatto ambientale sono diventati due valori che le aziende di oggi non possono trascurare. Indicativo il caso del pesce Findus che sarà 100% sostenibile entro il 2025. Un percorso già tracciato che oggi vede già il 90% del prodotto certificato, tra cui tonno e salmone che hanno ottenuto due nuove attestazioni emerse dalla Relazione Sostenibilità 2018.

pesce findus sostenibile

LEGGI ANCHE: Tonno alalunga Vs tonno pinna gialla

Il pesce Findus sempre più sostenibile con le nuove certificazioni per tonno e salmone

Il pesce Findus sarà 100% sostenibile entro il 2025, grazie anche alle più recenti certificazioni MSC Pesca Sostenibile (Marine Stewardship Council) e ASC Acquacoltura responsabile (Aquaculture Stewardship Council) per il tonno e il salmone. MSC certifica che il pesce provenga da una pesca praticata in modo da: lasciare abbastanza esemplari in mare per la continua proliferazione della specie; impattare minimamente sull’ecosistema ittico e vegetale marino; e attuata in accordo con le leggi vigenti. Oltre che di sostenibilità, la certificazione è anche garanzia di un prodotto di alta qualità.

pesce findus sostenibile certificazioni

Per quanto riguarda il salmone, invece, l’acquacoltura è una metodologia che consente di evitare lo sfruttamento della pesca intensiva e – se svolta secondo criteri sostenibili – di avere un impatto ridotto sull’ambiente. In tal senso la certificazione ASC garantisce che i sistemi utilizzati in acquacoltura: non vadano a danneggiare l’ambiente; non inquinino le acque; e non vadano a inficiare gli ecosistemi locali. Queste due nuove certificazioni sono solo l’ultimo risultato nella direzione di un pesce Findus 100% sostenibile entro il 2025. Ad oggi l’azienda garantisce già il 90% dei suoi prodotti ittici certificati e sostenibili, dato che fa ben sperare per il successo rispetto all’obiettivo posto.

Il pesce Findus 100% sostenibile non è l’unico aspetto della filosofia green dell’azienda che nel 2018 l’azienda ha aderito alla Sustainable Agriculture Initiative Platform, la principale iniziativa internazionale sul tema dell’agricoltura sostenibile. Ciò porterà l’azienda entro la fine di quest’anno ha verificare il 90% dei vegetali secondo gli standard FSA (Farm Sustainability Assessment) per l’agricoltura sostenibile. Findus si attesta così come un esempio virtuoso sul panorama del mercato globale, una buona notizia per il nostro pianeta e i suoi mari.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.