Itinerari

Il Cammino Basiliano: la Calabria a piedi dal Parco del Pollino allo Stretto

Oltre 1.500 km di natura, biodiversità, cultura e spiritualità seguendo le tracce dei monaci Italo-greci: questo è il Cammino Basiliano

Il Cammino Basiliano è un suggestivo percorso che attraversa la Calabria da nord a sud, un’opportunità per scoprire una regione poco esplorata e conoscere la sua storia e le antiche civiltà che abitavano queste zone.
Dal confine con la Basilicata fino allo stretto di Messina, il Cammino Basiliano permette di scoprire inaspettati siti archeologici e naturalistici di una bellezza incantevole.

cammino basiliano
Foto: Pexels @Pixabay

Un cammino tra storia e natura, alla scoperta dei monaci basiliani

Attraverso i quattro principali sistemi montuosi della regione, lungo le tracce dei monaci basiliani, così denominati da San Basilio, uno dei fondatori del monachesimo orientale, il Cammino Basiliano attraversa 3 siti UNESCO e tocca 81 tappe, di cui ben 9 borghi più belli d’Italia.

Il Parco del Pollino

Il percorso inizia nel Parco Nazionale del Pollino, che con le sue cime oltre i 2000 metri fa parte dell’Appennino meridionale. Si parte proprio da uno dei Borghi più belli d’Italia, la splendida Rocca Imperiale, scelta da Federico II come sede del Castello Svevo.
Superati borghi medievali e viste mozzafiato, si giunge a Civita, nota per aver accolto una comunità di rifugiati albanesi dopo le persecuzioni turche del XV secolo, dove tuttora permangono i costumi tradizionali, la lingua e il rito religioso albanese. Siamo nella Riserva Naturale Gole del Raganello, famosa per il suggestivo Ponte del Diavolo.

Il Parco Nazionale della Sila

Proseguendo, si scende verso la spettacolare Piana di Sibari per poi risalire verso il Parco Nazionale della Sila, i cui boschi ricordano le foreste nordiche.
Il Cammino prosegue tra villaggi montani rifugio di antichi monaci basiliani, i Giganti di Pietra di Campana, il lago Ampollino, la Riserva Naturale Regionale Valli Cupe con i suoi castagni secolari, Sellia Superiore con il suo meraviglioso affaccio sul Golfo di Squillace.

Le Serre Calabresi

Superata Catanzaro, il capoluogo, con il suo parco della biodiversità mediterranea, si prosegue verso le Serre Calabresi, zona ricca di borghi medievali con origini bizantine e normanne e grotte minerarie.

L’Aspromonte

Il Cammino Basiliano si conclude nell’Aspromonte, dove si trovano le ultime comunità di lingua greco-calabra.
Dopo aver fatto un pieno di storia, natura, cultura e spiritualità, si giunge alla tappa finale del Cammino Basiliano, ovvero Reggio Calabria con i suoi spettacolari alberi monumentali sul lungomare. Prima, però, merita una visita Pentedattilo, un paesino abbarbicato su una singolare roccia con forma di cinque dita.

blank
Interprete e Traduttrice Laureata in Linguistica Inglese, da sempre mi interesso di tematiche ambientali e amo gli animali: da loro ho imparato il rispetto per la natura e per tutti gli esseri viventi.