AttualitàGastronomiaLifestyle

IKEA punta alla ristorazione tra biologico e WWF

Nata per rendere la vita più semplice, oggi IKEA, oltre ai pratici articoli d’arredamento, punta anche sul cibo biologico e la ristorazione, e nel farlo collabora addirittura con il WWF.

All’interno di ogni negozio IKEA che si rispetti è presente l’area ristoro che offre un’ampia gamma di prodotti sani ed invitanti. Chi non ama farsi coccolare con le sfiziosissime ricette svedesi dopo una faticosa giornata di acquisti, che oggi ritroviamo perfino nella versione vegan e gluten free? L’azienda svedese più famosa non scherza con la ristorazione, tanto da collaborare anche con il WWF per proporre un menù biologico pensato per i più piccoli. Per non parlare poi della magica bottega dei prodotti tipici che si presenta di fronte a noi alla fine del lungo giro, dalla quale ovviamente non si va via a mani vuote.

IKEA punta alla ristorazione tra biologico e WWF

La nuova sfida gastronomica

L’azienda svedese vuole davvero investire sulla ristorazione, portando i bistrot IKEA al di fuori dai negozi principali nelle varie città. Ai tempi il progetto e l’idea del padre fondatore di IKEA era quella di rendere alle persone maggiormente piacevole gli acquisti, dando loro la carica necessaria per continuare il lungo pellegrinaggio tra gli scaffali. Addirittura in una delle sue interviste definisce le polpette come il miglior venditore di divani, e non ha tutti i torti, visto che il cliente in questo modo è più motivato a concludere le trattative.

I ristoranti IKEA

La sezione food negli anni ha raggiunto una quota sempre maggiore nel business dell’azienda che oggi si dichiarerebbe pronta ad investire sul food con ancora più decisione. Alcuni temporary shop erano stati aperti a Londra e Parigi, con lo scopo di promuovere e pubblicizzare l’idea. Adesso pare che il colosso sia determinato a creare una catena di ristoranti IKEA indipendenti che facciano innamorare delle prelibatezze svedesi. I presupposti sono ottimi ed i menù sempre più coerenti con le richieste e le esigenze nutrizionali di tutti.

Ikea abbraccia il biologico, anche per i più piccoli

Quasi tutti i prodotti IKEA oggi hanno una certificazione biologica e vengono prodotti con metodi sostenibili e rispettosi dell’ambiente, anche grazie alla consulenza del WWF. Dalle bio orecchiette al pomodoro al bio hot dog, passando per il trancio di salmone cotto al vapore con verdure, senza dimenticare le famose polpette in salsa di mirtilli, quest’azienda non fallisce un colpo.

I box IKEA e WWF

Anche per i più piccoli ha concepito una vasta gamma di prodotti bio che troviamo sistemati all’interno di pratici box dall’aspetto grazioso e vivace. Oltre a golose merendine, succhi, patatine e pizza, tutti rigorosamente bio, ogni box è dotato di giochi educativi con la funzione di sensibilizzare il piccolo cliente al rispetto per l’ambiente. Uno di questi è il Memory, ve lo ricordate?

Le card del Memory raffigurano tutti gli animali a rischio estinzione. In questo modo il bimbo nell’atto di ricordare e associare le carte uguali memorizza inconsciamente tutte le specie in pericolo. E non finisce qui, anche i cartoni con cui vengono prodotte sono certificati FSC, provenienti quindi da foreste gestite in maniera eco responsabile. Inoltre con l’acquisto del box si contribuisce a supportare l’iniziativa ambientalista del WWF di adottare un cucciolo e salvarlo dall’estinzione. Tutti degli ottimi e validi motivi per consumare con maggior serenità i nostri pasti bio presso i ristoranti IKEA.

Fonti: wwf.it – ikea.com – foodweb.it – agrodolce.it

TOPIC bioIKEA
blank

Studio scienze gastronomiche, amo viaggiare e scoprire cose nuove. Nel tempo libero scrivo della mia passione più grande il cibo, o meglio il buon cibo. Credo che ogni piatto abbia una storia da raccontare e scoprire, emozioni ed esperienze che ogni persona ha messo li dentro.