AttualitàLifestyle

Grani antichi biologici: il segreto dell’agricoltura bio

I grani antichi biologici potrebbero essere il futuro dell’agricoltura bio, offrendo molti vantaggi ai contadini e ai loro campi.

Dai grani antichi biologici potrebbe arrivare una svolta per l’agricoltura bio, al punto che sempre più contadini stanno optando per questo tipo di coltivazione. I vantaggi di questo tipo di coltivazione sono numerosi, dal valore che hanno i raccolti, venduti ad un prezzo premium, fino alle nicchie che i piccoli produttori che riescono a soddisfare, come le richieste sempre più specifiche dei panifici artigianali.

LEGGI ANCHE: Biodiversità in agricoltura: il segreto è il biologico

grani antichi biologici

I vantaggi dei grani antichi biologici

Ci sono diversi motivi per cui i grani antichi biologici stanno avendo molto successo nei campi degli agricoltori bio, e il primo è sicuramente un fattore economico: coltivare con le regole del biologico non è semplice, richiede a volte importanti investimenti economici e può impiegare del tempo per ripagarsi.

Un altro aspetto su cui i grani antichi biologici eccellono è la minor «delicatezza» della pianta: mentre le coltivazioni convenzionali hanno bisogno di grandi quantità di risorse per produrre, piante meno selezionate possono in alcuni casi dimostrarsi più resistenti a climi più variabili e nemici naturali come insetti ed erbacce.

Nel valutare i vantaggi dei grani antichi biologici non si può non parlare della biodiversità: gli agricoltori bio sono spinti a ruotare le coltivazioni nei propri campi, raccogliendo cereali molto diversi tra loro, contemporaneamente pesando meno sul terreno e l’ambiente. Spesso questa scelta innesca un circolo virtuoso in cui il terreno più sano rende le piante, almeno in alcuni casi, meno soggette a malattie e altre minacce.

Come abbiamo accennato prima, i contadini bio che decidono di dedicarsi al mondo dei grani antichi biologici hanno un altro asso nella manica: la vendita diretta. Questo ovviamente vale in particolare per chi non ha terreni immensi, cosa che del resto capita spesso tra i produttori bio.

Vendere farine artigianali prodotte con grani selezionati e particolari direttamente a panifici e pasticcerie può essere molto vantaggioso per un coltivatore. Un altro vantaggio delle dimensioni ridotte dei campi è la possibilità di lavorare su nicchie di piante poco conosciute, che magari non hanno una domanda troppo elevata ma sono molto apprezzate. Insomma, gli agricoltori bio che si dedicano ai grani antichi biologici possono contare su degli ottimi vantaggi.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.