BevandeCibi etnici

Il Golden Milk, il latte d’oro amico della salute

Il Golden Milk, anche noto come latte d’oro, è un drink di latte e curcuma semplice da preparare ma ricco di benefici per il nostro corpo.

Il Golden Milk o latte d’oro è una bevanda energetica e salutare molto diffusa in India. I suoi benefici sono dovuti alla presenza della curcuma, la spezia orientale ormai nota anche in occidente che rende il latte vegetale o animale di colore giallo dorato che tanto spopola sui social network.

Golden Milk latte d oro curcuma

Una moda affascinante quanto bizzarra per noi occidentali, nonostante questa bevanda sia apprezzata nei luoghi esotici o del lontano oriente. Non solo perché la curcuma è una pianta originaria di quelle zone, ma anche per la particolarità della bevanda e delle proprietà contenute nella spezia dorata.

I benefici del Golden Milk

L’elemento fondamentale della bevanda è la presenza della curcuma, spezia dalle numerose proprietà salutari per il nostro organismo di cui vi abbiamo già parlato. In particolare, grazie al principio attivo della curcumina, il latte d’oro viene spesso indicato come rimedio naturale per la digestione difficile, disturbi epatici, gonfiori addominali ma anche per dolori comuni, come il mal di testa o il mal di denti. Soprattutto, il Golden Milk aiuta a contrastare infiammazioni e dolori muscolari e articolari, grazie all’azione analgesica della curcuma mescolata assieme al latte.

Golden Milk curcuma

Il Golden Milk è poi suggerito per far fronte alle malattie di stagione come influenza, raffreddore e disturbi respiratori. Ad ogni modo, il latte d’oro può essere assunto al bisogno o, come spesso consigliato, una volta al giorno per 40 giorni. Occhio tuttavia a non esagerare con il consumo della bevanda, in quanto vi sono alcune controindicazioni legate alla curcuma, nel caso si soffra di disturbi alla cistifellea o alle vie biliari.

Diverse ricette, stesso risultato

Ad ogni modo, la bevanda d’oro può essere facilmente preparata in casa, grazie alla semplicità degli ingredienti – latte e curcuma – e dei procedimenti per realizzarla. Si comincia preparando la pasta alla curcuma, mischiando mezza tazza di polvere di curcuma e una di acqua così da stemperare la spezia. Il composto viene poi fatto scaldare in un padellino a fuoco basso per 3 o 4 minuti, fino a diventare una pasta densa. A parte, in un altro pentolino, si porta quasi ad ebollizione una tazza di latte – animale o vegetale – nel quale si unirà la pasta di curcuma, mescolando bene il tutto con una frusta. Per finire si può aggiungere olio di mandorla o di sesamo oppure dolcificare con il miele.

Golden Milk Latte d oro

Esistono altre ricette per preparare il Golden Milk. Una di queste, in principalmente diffusa nei paesi di origine, prevede l’aggiunta di un pizzico di pepe nero o, facoltativamente, di ghee, il burro indiano chiarificato. Le varianti sono numerose partendo dall’originale e antica ricetta dell’haldi doodh, alla quale si sono in seguito affiancate nuove idee tutte occidentali, come la versione ghiacciata o quella modello «caffè espresso».

Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazioni indesiderate.

blank

Studente di Giornalismo, la mia passione è tutto ciò che riguarda il mondo dell’intrattenimento: cinema, fumetti, serie tv, videogiochi. Alla ricerca di cose nuove e stimolanti che possano essere condivise con chi nutre le mie stesse passioni.