AttualitàLifestyle

Gli Alberi di Natale rossi di Melania Trump sono contro natura?

Gli alberi di Natale rossi di Melania Trump hanno scatenato una bufera sul web. Ma perché sono così stridenti? Sono davvero contro natura?

L’ultimo argomento di discussione dritto dritto dalla Casa Bianca riguarda gli alberi di Natale rossi di Melania Trump. Le decorazioni della first lady hanno fatto molto discutere: da chi le considera semplicemente grottesche, azzardando paragoni con i personaggi della serie TV Handmaid’s Tale, a chi addirittura le definisce contro natura. Ma cosa c’è che non va?

Alberi natale rossi Melania Trump

Perché gli alberi di Natale rossi di Melania Trump risultano così stridenti

Una possibile risposta potrebbe giungere dalla psicologia. Il dottor Toby Israel, pioniere della psicologia del design, sul The Guardian prova a dare una spiegazione di questa diffusa sensazione, il problema pare risiedere proprio nel colore e nella forma. Lo psicologo sostiene che il senso di pace e comfort che trasmettono normalmente gli alberi di Natale derivi anche dal fatto che abbiano una buona componente di verde, oltre naturalmente al significato che normalmente si associa alla festività. Niente è più naturale e rilassante del colore verde, sensazione che certo non trasmettono gli alberi di Natale rossi di Melania Trump, con le loro forme artificiali, geometriche ottenute con una pesante potatura e la loro colorazione scarlatta.

Alberi natale rossi Melania Trump natura

L’effetto al primo sguardo è shockante e, più che trasmettere pace e serenità, sembrano dire a gran voce: allerta e rabbia. Basti solo pensare al colore dei segnali di pericolo. C’è, tuttavia, da specificare che gli alberi di Natale rossi di Melania Trump sono in realtà frutto del desiderio della first lady di tributare in primis il tema della bandiera americana e l’eredità dei padri fondatori. Insieme alle decorazioni dell’ala est, che avrebbero la funzione di tributare, invece, i militari e le loro famiglie. L’intento era patriottico ma il risultato non è stato accolto nel migliore dei modi. Probabilmente una scelta più sobria e naturale avrebbe ricevuto un’accoglienza più calda, sia da parte del popolo americano che dal web. Come diciamo sempre: la natura è sempre l’opzione migliore!

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.