AnimaliAnimali domestici

Giornata Internazionale del Gatto: come e perché si festeggia un’antica amicizia

La Giornata Internazionale del Gatto è l’occasione per festeggiare un’amicizia millenaria e per non dimenticare che non tutti i felini hanno una casa.

L’8 agosto si celebra la Giornata Internazionale del Gatto e nel mondo di oggi questa data rappresenta molto di più di una ricorrenza. I felini sono, infatti, parte della vita dell’uomo da millenni e da molti sono ormai considerati membri della famiglia. La loro presenza in casa porta grandi vantaggi e ricordarsene nel pieno dell’estate potrebbe aiutare a prevenire ben più di un comportamento sconsiderato.

Giornata Internazionale del Gatto
Foto: Dids @Pexels

La Giornata Internazionale del Gatto

La Giornata Internazionale del Gatto è stata istituita nel 2022 dall’International Fund for Animal Welfare. La creazione di tale ricorrenza riflette la volontà di onorare un lungo percorso. I gatti sono, infatti, nella vita dell’uomo fin dall’antichità. In Egitto erano venerati come divinità, mentre in epoca Greca e Romana venivano accolti come alleati nella lotta ai parassiti.

Nel Medioevo i sinuosi animali si sono, invece, trovati al centro di un vortice di superstizione e, considerati veicoli di stregoneria o piccoli untori, sono stati per secoli mal visti dalla società. Tornati popolari nel 1600 soprattutto tra i coloni, con cui viaggiavano sulle navi per impedire il diffondersi di malattie, continuano ancora oggi a conquistarsi sempre più spazio.

Com’è nata la Giornata

La Giornata Internazionale del Gatto è stata istituita allo scopo di sensibilizzare nei confronti dei felini e di trovare nuovi modi per sostenerli. Oggi nel mondo vivono circa 650 milioni di gatti, tra randagi, domestici e felini ospitati in strutture. Questi hanno conquistato il primo posto nella classifica degli animali da compagnia preferiti e la scienza offre salde motivazioni per scegliere di condividere la vita con essi.

Risulta, infatti, che accarezzarne uno abbassi lo stress e accresca la produzione di ormoni della felicità. Ciò riduce il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari. Le fusa dei felini possono, inoltre, aiutare a conciliare il sonno e, data la loro frequenza hanno un effetto curativo persino sulle ossa.

Idee per festeggiare l’antica amicizia

Per celebrare al meglio la Giornata Internazionale del Gatto i bipedi amanti dei felini si cimentano nelle più svariate attività. Molti si orientano verso l’acquisto di giochi, cibi gustosi o cucce di lusso dalle mille comodità. È importante, però, sfruttare questa ricorrenza anche come un necessario promemoria. Il numero dei gatti randagi è, infatti, a oggi troppo elevato e lavorare per evitare che cresca ulteriormente è vitale.

Ogni proprietario è, dunque, chiamato a informarsi sull’importanza della sterilizzazione. Non è, poi, possibile dimenticare che l’estate rimane una stagione drammatica per gli abbandoni di animali e i gatti non sono esenti da questa statistica. Sostenere le associazioni che si occupano del benessere di questi animali può, dunque, essere una buona strategia alternativa di festeggiamento.

Segnare in rosso la Giornata Internazionale del Gatto diventa, insomma, quasi un must. In un momento in cui il tempo a casa ha assunto un significato nuovo tali animali hanno saputo ritagliarsi un posto ancora più speciale nelle frenetiche vite dell’uomo e ringraziarli appare quasi d’obbligo. Gli espressivi sguardi dei felini non tarderanno di mostrarci da più di una bacheca social se l’iniziativa è approvata.

blank
Laureata in Filosofia, credo fermamente che ogni sfaccettatura del sapere umano meriti di essere inseguita. Amo la lettura, gli animali e la natura e penso che solo continuando a farsi domande sia possibile mantenere uno sguardo vigile sul mondo.