AttualitàEcologiaHot Topic

Germania: sui treni il caffè sarà servito nelle tazze di porcellana

Dal 2023 sui treni della Germania si potrà ordinare il caffè in tazze di porcellana o vetro, un modo per tagliare i rifiuti prodotti a bordo.

Piccola rivoluzione sui treni della Germania. Le ferrovie tedesche, Deutsche Bahn, hanno annunciato che, dal 2023, le persone che viaggeranno a bordo dei loro mezzi potranno ordinare il caffè in tazze di porcellana o bicchierini di vetro anziché nei classici contenitori monouso. La decisione rientra nella politica per la sostenibilità dell’azienda di trasporto e ha lo scopo di ridurre la quantità di rifiuti usa e getta prodotti dai passeggeri, in questo caso le stoviglie monouso per consumare cibo e bevande.

Germania: sui treni il caffè sarà servito nelle tazze di porcellana
Foto: Emre @Unsplash

Caffè nelle tazze di porcellana sui treni della Germania

Deutsche Bahn ha annunciato l’interessante novità in un comunicato. Sui treni intercity e ad alta velocità che circolano in Germania, i viaggiatori potranno ordinare un caffè in tazze di “porcellana o vetro di alta qualità”. Le stoviglie riutilizzabili messe a disposizione, tra cui anche piatti e bowl, saranno offerte ai clienti dai bar presenti nei treni senza costi aggiuntivi e senza la richiesta di una caparra. Le opzioni monouso, in carta e plastica, rimarranno comunque a disposizione per i viaggiatori più restii ad abbandonare le vecchie abitudini.

L’azienda “sta portando avanti la propria trasformazione verde nel servizio di ristorazione a bordo”, ha detto Michael Peterson, responsabile dei servizi al passeggero di Deutsche Bahn. Proprio per cercare di abbassare il proprio impatto ambientale, da marzo 2022 oltre il 50 per cento dei piatti offerti dai bistrot sui treni sono diventati vegetariani o vegani. L’azienda di trasporto si è prefissata anche l’obiettivo di raggiungere la neutralità carbonica – ovvero di pareggiare le emissioni inquinanti prodotte e quelle assorbite – entro il 2040.

Leggi contro i rifiuti

L’introduzione delle tazze da caffè in porcellana sui treni è una decisione con cui Deutsche Bahn si allinea a un più generale cambiamento che riguarderà tutta la Germania. Dal 1° gennaio 2023, infatti, una nuova legge obbligherà ristoranti e bar a offrire ai propri clienti la possibilità di acquistare i prodotti da asporto in contenitori riutilizzabili senza l’applicazione di costi aggiuntivi. Anche in questo caso, tuttavia, i contenitori usa e getta non spariranno. L’importante è che venga garantita un’alternativa zero waste.

Il provvedimento è in sintonia con la recente proposta di regolamento della Commissione europea che punta al taglio degli imballaggi superflui. Ma ricorda anche una legge che entrerà in vigore, sempre dall’inizio del 2023, in Spagna. Nel Paese iberico i gestori di bar e ristoranti dovranno offrire ai clienti la possibilità di consumare acqua del rubinetto gratuitamente al posto di quella in bottiglia. La decisione rientra nella “Legge sui rifiuti e sui suoli contaminati per un’economia circolare”.

Tra le altre cose, la norma spagnola impone che i grandi supermercati adibiscano il 20 per cento della propria superficie alla vendita di prodotti sfusi e che le autorità cittadine promuovano il consumo di acqua presso fontanelle pubbliche. Inoltre, la vendita di prodotti cosmetici contenenti microplastiche sarà limitata e lo smaltimento dei prodotti difficilmente riciclabili, come i rifiuti tessili, verrà maggiormente controllato. Saranno, infine, imposte tasse sui contenitori monouso e sui rifiuti depositati in discarica.

blank
Giornalista, ex studente della Scuola di Giornalismo Walter Tobagi. Osservatore attento (e preoccupato) delle questioni ambientali e cacciatore curioso di innovazioni che puntano a risolverle o attenuarne l'impatto. Seguo soprattutto i temi legati all'economia circolare, alla mobilità green, al turismo sostenibile e al mondo food