ChefItinerari

Gennaro Esposito, lo chef stellato della Torre del Saracino

Lo chef Gennaro Esposito, 2 stelle michelin al ristorante Torre del Saracino, è molto apprezzato per la sua cucina, i piatti d’ispirazione partenopea e alcuni nuovi ristoranti.

L’esperienza dello chef Gennaro Esposito si sintetizza molto bene nel ristorante Torre del Saracino, locale 2 stelle Michelin aperto a Vico Equense, paese natale del cuoco: una cucina che celebra gli ingredienti locali e la passione per la tradizione, unite con una profonda ricerca del territorio e delle sue chicche gastronomiche. Piatti come la parmigiana di pesce bandiera hanno cambiato addirittura il lavoro dei pescatori locali.

chef gennaro esposito
Foto dal sito della Torre del Saracino

Chi è lo chef Gennaro Esposito

Nato nel 1970 a Vico Equense, lo stesso paese natale del famoso chef Antonino Cannavacciuolo, lo chef Gennaro Esposito ha subito coltivato la sua passione per la cucina accanto alle donne di casa. Mentre frequenta la scuola alberghiera lavora per diversi ristoranti della zona, osterie e bar, passando le estati a tritare prezzemolo e pulire ortaggi.

Nel 1991 arriva un momento di svolta per lo chef, che ha la possibilità di svolgere 4 mesi di stage al fianco dello chef Gianfranco Vissani. Sono giorni molto duri, in cui lo chef Gennaro Esposito coglie il vero volto dell’alta cucina: sviluppa una capacità creativa che riesce ad un unire il lato teorico con quello pratico, mettendo a alcuni suoi piatti più famosi, come la parmigiana di pesce bandiera e la zuppetta di ricotta di fuscella con le triglie.

Fa esperienza anche in ristoranti all’estero, soprattutto in Francia, dove collabora con grandi chef, compreso Alain Ducasse. Nel frattempo, apre il ristorante Torre del Saracino, dove comincia la sua scalata verso le stelle Michelin: nel 2001 vince la prima, nel 2008 la seconda, e tra le due riceve anche le Tre Forchette del Gambero Rosso. Lo chef Gennaro Esposito organizza anche Festa a Vico, un appuntamento diventato annuale che celebra la gastronomia locale e l’alta cucina.

Gennaro Esposito non è solo uno chef, ma anche un imprenditore: nel 2014 dà vita alla sua nuova avventura a Capri con il «Mammà» alla cui guida c’è Salvatore La Ragione, precedentemente sous chef di Gennaro Esposito alla Torre del Saracino. Nel 2015 lancia il concept It con l’imprenditore Alessio Matrone, che oggi vede locali a Ibiza, Londra e Milano, mentre nel 2016 è giudice a Junior MasterChef.


Il ristorante Torre del Saracino a Vico Equense

La cornice del ristorante Torre del Saracino a Vico Equense dello chef Gennaro Esposito è magnifica: la vista dell’antica torre di origini saracene dà sul Golfo di Napoli, e sulla stessa terrazza si può consumare l’aperitivo prima di entrare nel locale vero e proprio. Si tratta di un ristorante dall’eleganza semplice, estremamente luminoso, fasciato da ampie vetrate e dai muri dipinti di bianco.

Ristorante Torre del Saracino
Foto dal sito della Torre del Saracino
ingresso torre saracino
Foto dal sito della Torre del Saracino

Modernità e tradizione si incontrano non solo nell’arredamento e negli infissi, ma anche nella cucina presentata dallo chef Gennaro Esposito: qui si può trovare la vera essenza della sua gastronomia, fatta di attentissima selezione della materia prima, ampio utilizzo della tradizione campana, contaminazioni e creatività. A coronare la bellissima esperienza alla Torre del Saracino ci sono i dolci del pastry chef Carmine Di Donna, molto apprezzati.

I ristoranti dello chef Gennaro Esposito

Lo chef Gennaro Esposito, come abbiamo accennato in precedenza, è anche un imprenditore e negli ultimi anni ha lanciato diversi progetti sia in Italia che all’estero. Attualmente i suoi ristoranti sono:

  • Torre del Saracino
  • Mammà
  • It Ibiza
  • It Milano
  • It Londra

Gli ultimi tre locali fanno parte del concept It e quello di Milano ha già vinto la sua prima stella Michelin.

I piatti dello chef Gennaro Esposito

La cucina dello chef Gennaro Esposito pesca a piene mani dalla tradizione gastronomica campana, ma non mancano reinterpretazioni in chiave creativa. Uno dei piatti sicuramente più emblematici dello chef è la parmigiana di pesce bandiera, un pesce estremamente povero che i pescatori locali tendevano addirittura a ributtare in mare. C’è anche la triglia, un altro animale molto apprezzato dallo chef Gennaro Esposito, che in uno dei suoi piatti più famosi l’abbinò con della ricotta di fuscella.

pesce bandiera
Foto dal sito della Torre del Saracino
Treglis in umido
Foto dal sito della Torre del Saracino

Nel tempo questi piatti si sono evoluti, anche a secondo della stagione, e nel menù attuale della Torre del Saracino si possono trovare presentati come si può vedere nelle due foto qui in alto. Una curiosità: tra gli ingredienti più apprezzati dallo chef Gennaro Esposito c’è il limone, un ingrediente che è emblema della sua terra, di cui lui usa, con estro creativo e moderno.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.