CulturaScienzaStoria

Funghi giganti: 400 milioni di anni fa dominavano le foreste

Ci fu un tempo in cui gli alberi erano solo giovani comparse nel panorama della vita sulla terra, quando il più alto di loro svettatava di una manciata di metri, a dominare le foreste erano i funghi.


Stiamo parlando di 420-370 milioni di anni fa, quando la terra era molto diversa da come la conosciamo oggi noi e il panorama delle foreste non era dominato da alberi ma funghi giganti, organismi che hanno cessato di esistere chissà quanti anni fa. Oggi possiamo solo immaginarli, ma in aiuto vengono spesso i fossili, che ci hanno regalato indizi importanti su come dovevano essere queste foreste preistoriche.

Dilemmi scientifici

Un gigante chiamato Prototaxites

6 metri di altezza per uno di diametro, ve lo immaginate? Un fungo di queste dimensioni doveva essere impressionante, e gli scienziati ci hanno messo del tempo per capire a cosa dovesse appartenere il fossile appena trovato. Esatto, un fossile, non di un dinosauro, ma di una forma di vita paradossalmente più misteriosa.

Un gigante chiamato Prototaxites

Ancora più sorprendente se si prendono in considerazioni le parole di C. Kevin Boyce, geofisico dell’Università di Chicago nell’Illinois: «un fungo alto sei metri sarebbe abbastanza strano nel mondo moderno, ma almeno noi siamo abituati ad alberi abbastanza grandi. Le piante a quel tempo però erano alte qualche decina di centimetri, gli animali invertebrati erano piccoli e non esistevano vertebrati terrestri.» Immaginate che impatto dovevano avere sul paesaggio questi funghi giganti!

Dilemmi scientifici

Potremmo considerare il Prototaxites come l’organismo della discordia, visto che la sua prima scoperta risale addirittura al 1859. Da quel momento in poi gli scienziati hanno sempre discusso sulla natura di quel gigantesco fossile, per qualcuno una sterminata colonia di qualche strano organismo, per altri un lichene, per altri ancora una semplice anomalia di qualche tipo nella stratificazione del terreno.

Quando le foreste erano dominate da funghi giganti

Semplicemente non si credeva possibile che una struttura del genere potesse appartenere ad un fungo, viste le sue impressionanti dimensioni, ma diversi articoli pubblicati nei seguenti anni hanno sempre più rafforzato questa teoria. Tra l’altro si è scoperto recentemente che il più grande organismo vivente sulla Terra oggi è proprio un fungo, che copre una superficie di 9 chilometri quadrati.

Fonti: nationalgeographic.com – muton.blogspot.it – livescience.com – andrei-art.com – Illustration: Elsevier/Hueber – University of Chicago

Matteo Buonanno Seves
Un giovane laureato in Scienze Gastronomiche con la passione per il giornalismo e il mai noioso mondo del cibo, perennemente impegnato nel tentativo di schivare le solite ricette e recensioni in favore di qualcosa di più originale.