AmbienteAttualità

Fiumi ed emissioni: l’inquinamento causa grandi problemi

Il rapporto tra fiumi ed emissioni è complicato. L’inquinamento ha un impatto devastante e a preoccupare è soprattutto il cambiamento climatico.

Uno studio sui New Territories di Hong Kong si è concentrato sul rapporto tra fiumi ed emissioni. A oggi i corsi d’acqua si stanno rivelando un’importante fonte di gas serra e a essere sotto accusa è la qualità dell’acqua. I dati sulle emissioni prodotte dai fiumi inquinati sono, infatti, allarmanti. Il futuro preoccupa gli esperti, ma gli interventi necessari sono molti.

Fiumi ed emissioni

Lo studio:

Un team della Chinese University of Hong Kong ha di recente riportato l’attenzione sul rapporto tra fiumi ed emissioni. Gli scienziati hanno analizzato 15 corsi d’acqua dei New Territories, la regione a nord di Hong Kong. Questi ultimi sono stati indicati come saturi di CO2, N2O e metano presenti in concentrazione 4.5 volte maggiori rispetto all’atmosfera. La quantità di gas serra liberato si è rivelata strettamente collegata alla qualità dell’acqua e, quindi, direttamente proporzionale al tasso di inquinamento. Per quanto le emissioni prodotte dai fiumi non siano paragonabili a quelle generate dai combustibili fossili, nel contesto del riscaldamento globale appaiono comunque determinanti.

Fiumi ed emissioni:

Il rapporto tra fiumi ed emissioni rappresenta una problematica globale. I corsi d’acqua rilasciano 3.9 miliardi di tonnellate di carbonio all’anno, 4 volte di più rispetto all’aviazione. Sono poi responsabili del 50% dell’inquinamento atmosferico da metano e del 10% delle emissioni di N2O. Le sostanze inquinanti vengono introdotte nei fiumi attraverso i sistemi di scarico agricoli o industriali e vengono poi trasformati in gas nocivi. A operare sono diversi microorganismi, fra cui batteri denitrificanti anaerobi. A influenzare il tasso di emissioni è poi il territorio intorno al fiume. Nei pressi dei corsi d’acqua urbani, infatti, la concentrazione di metano è ben 25 volte maggiore di quella intorno ai fiumi rurali.

Il futuro:

Il rapporto tra fiumi ed emissioni deve essere tenuto sotto controllo.  Long Tuan Ho della Ghent University ha affermato che la situazione è destinata a peggiorareL’agricoltura in espansione e l’urbanizzazione rischiano di moltiplicare il contributo dei fiumi al cambiamento climatico. Imporre determinati standard qualitativi potrebbe, però, essere risolutivo. Le misure necessarie comprendono trattamento delle acque di scarico e installazione di più impianti di depurazione, nonché una diminuzione nell’impiego di fertilizzanti. Migliorare i sistemi fognari e la manutenzione dei corsi d’acqua rappresenterebbero poi altri passi decisivi. Tutto ciò consentirebbe anche di favorire la biodiversità, ripristinando molti habitat compromessi, e di ridurre il rischio di inondazioni.

Ho ha spiegato che, entro certi livelli, è naturale che i fiumi emettano gas serra. A preoccupare gli scienziati è come il rapporto tra fiumi ed emissioni sia mutato a causa dell’intervento umano. Abbiamo trasformato un elemento naturale in un nemico dell’ambiente e del clima. Forse associare il suono dello scorrere di un fiume al relax, ora, risulterà un po’ più difficile.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.