Carne & SalumiFood

Differenza tra polletto e galletto

Conoscere la differenza tra polletto e galletto è sempre più importante, sia per quando si va dal macellaio, sia per quando si va il ristorante.

La differenza tra polletto e galletto si riduce a un pungo di variabili, definite da uno specifico regolamento preso in considerazione a livello europeo. Nonostante i termini siano spesso utilizzati come sinonimi c’è differenza tra pollo e gallo, ed è importante conoscerla per fare la scelta giusta dal macellaio o al supermercato, ma anche davanti al menù di un ristorante. Anche perché, ve lo anticipiamo subito, non è solo una questione di dimensioni, ma anche di sapore e consistenza.


Il polletto

polletto

La vita di un avicolo, così si chiama l’ampia famiglia di questi volatili, inizia con la schiusa dell’uovo. Il pulcino può ovviamente essere sia femmina che maschio, ma nel nostro caso ci interessano solo i maschi. Nel caso del polletto, conosciuto anche come pollo o pollastro, si intende un animale che ha ancora la punta dello sterno flessibile, non ossificata. La sua carne risulta tenera e delicata, perfetta per essere farcita anche se per le dimensioni bisogna stare attenti al numero di invitati che si porterà a tavola.

Il galletto

galletto

Questi avicoli vengono considerati galletti, secondo il regolamento europeo N. 543/2008, solo se rispettano precise caratteristiche:

  • Può essere sia maschio che femmina
  • Deve pesare meno di 650 g
  • Se pesa tra i 650 g 750 g può comunque essere chiamato galletto, ma deve avere meno di 28 giorni d’età.

A differenza del polletto, la carne del galletto può risultare leggermente più fibrosa e saporita, adatta alla creazione di cotolette preparate in diversa maniera.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.