FoodSpezie & Aromi

Differenza tra anice e anice stellato

C’è differenza tra anice e anice stellato, addirittura i due non appartengono alla stessa famiglia botanica, nonostante il nome e gli impieghi simili.

Al bar e in cucina è importante conoscere la differenza tra anice e anice stellato. Nonostante queste due erbe aromatiche siano spesso utilizzate come se fossero la stessa cosa, in realtà appartengono addirittura a due famiglie botaniche diverse. Quello che li accomuna è sicuramente il profumo, legato ad alcune componenti chimiche specifiche, ma per cocktail o ricette perfette è meglio conoscere la differenza.

Anice – Pimpinella anisum

Con il termine anice, conosciuto anche come anice verde, tecnicamente ci si riferisce alla Pimpinella anisum. Di questa pianta, a scopo alimentare, si usano i semi, che crescono dopo che i caratteristici fiori bianchi sono appassiti. Si tratta di piccole sfere del diametro di pochi millimetri, dal profumo assolutamente caratteristico: l’olio essenziale di anetolo è la chiave del profilo aromatico di questa spezia, ampiamente impiegata nella tradizione dei dolci natalizi.

LEGGI ANCHE: Ras el hanout, la miscela di spezie marocchina

anice
Foto di SOS chef

Si tratta di una pianta che cresce in diverse zone del mediterraneo, motivo per cui si può trovare anche in altre culture gastronomiche, come quella greca o turca, dove l’anice viene impiegato per produrre dei caratteristici distillati.

Anice stellato – Illicium verum

L’anice stellato, a differenza del semplice anice, proviene da una pianta del sud est asiatico e la spezia in sé non è un seme ma un frutto, commercializzato sempre essiccato. Nella medicina tradizionale asiatica è spesso considerato come un antibiotico naturale, oltre ad essere molto apprezzato per le sue proprietà digestive.

anice stellato
Foto di The Silk Road Spice Merchant

Come abbiamo anticipato la differenza tra anice e anice stellato si percepisce meno dall’aroma: anche l’anice stellato ha un aroma dolce, nonostante possa diventare così intenso da essere percepito come piccante. Questo suo sapore deciso lo rende una spezia da utilizzare con attenzione, dosata sia per profumare cocktail che per insaporire ricette dolci.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.