CulturaSalute

La differenza tra Aloe vera e Aloe Arborescens

Ne esistono circa 250 varietà, ma sono due le più note per le proprietà salutari: ecco la differenza tra Aloe vera e Aloe Arborescens.

L’Aloe è senza dubbio la regina delle piante fitoterapiche. La qualità e la quantità di principi benefici in essa contenuti sono eccezionali e le proprietà terapeutiche della pianta di conseguenza. Si conoscono all’incirca 250 varietà di questa specie, ma sono solo due quelle di interesse medico ed economico. Vediamo allora la differenza tra Aloe barbadensis (Aloe vera) e Aloe Arborescens, qual è la migliore e quale la più utilizzata.

differenza aloe Vera e aloe Arborescens
FOTO: Светлана @Pixabay

La differenza tra Aloe vera e Aloe Arborescens

Queste due varietà di aloe sono senza dubbio le migliori da reperire. Nonostante possano sembrare estremamente simili, c’è una sostanziale differenza tra Aloe vera e Aloe Arborescens. Quest’ultima, infatti, ha una concentrazione di principi attivi di gran lunga superiore della più comune Aloe vera e, quindi, proprietà terapeutiche maggiori. Nonostante ciò, la specie più utilizzata per la cura della bellezza e della persona è l’Aloe vera barbadensis. Non una contraddizione, ma una questione di mercato.

Qual è l’Aloe migliore da scegliere

Per la quantità di principi attivi contenuti e le proprietà terapeutiche a essi associate, la pianta migliore è senza dubbio l’Aloe Arborescens. Al contrario, se si considera la resa delle foglie e la trasformabilità della polpa, l’Aloe vera è certamente la più utilizzata e conosciuta. Ti basti considerare che, mentre le foglie di Aloe vera arrivano a pesare anche fino a 2 chilogrammi l’una, le foglie di Arborescens arrivano a un massimo di 200 grammi. Non solo, lavorarle è più complesso e può essere fatto solo manualmente.

Come riconoscere l’Aloe Arborescens

La conformazione della pianta è certamente una delle più evidenti differenze tra Aloe vera e Aloe Arborecens. Mentre l’Aloe vera si sviluppa a forma di cespo, l’Aloe Arborescens si sviluppa su un tronco legnoso centrale con crescita alternata degli steli. Ancora, le foglie dell’Aloe vera sono più grandi, carnose e succulente. Quelle dell’Arborescens sono filiformi e contengono meno acqua, il che la rende più resistente in caso di condizioni climatiche avverse. In ultimo, un’altra differenza tra le due piante è il fiore. Questo, però, compare solo una volta l’anno e per un periodo molto breve, quindi, non è sempre facile poterli vedere. In qualsiasi caso, l’Aloe vera ha un fiore giallo, quello dell’Arborescens è rosso.

Attenzione a non confondere l’Aloe vera con l’Agave americana, pianta succulenta anch’essa e decisamente simile per aspetto, ma appartenente a un’altra famiglia.

blank
Giornalista pubblicista, in continua formazione per attitudine, mi piace scrivere di tematiche ambientali, sostenibilità e innovazione. Attenta al presente, curiosa per il futuro, sono un’ottimista, convinta che l’unica cosa che ci renda migliori sia la volontà di migliorarsi.