AttualitàGastronomiaLifestyle

Cucinare in Antartide, le immagini dai ghiacci

Gli scienziati mostrano tutte le difficoltà di cucinare in Antartide, un ambiente dalle temperature estreme dove il cibo si congela istantaneamente.

Cucinare in Antartide non è semplice, soprattutto se vi ostinate a farlo all’aperto dove le temperature possono scendere fino a -70°C. A quel punto il vostro cibo si congelerà in modo praticamente istantaneo. Se difficile da mangiare in quelle condizioni, diventa sicuramente uno spunto artisticamente interessante o quantomeno, curioso.

Ecco come cucinare in Antartide
@Cyprien Verseux via Twitter

Ecco come cucinare in Antartide

La singolare raccolta di fotografie arriva da Cyprien Verseux, glaciologo e astrobiologo presso la Concordia Station in Antartide. La Concordia Station è nota per essere uno dei centri di ricerca più remoti del pianeta dove la temperatura esterna può raggiungere valori estremi. Ogni semplice attività come guidare un veicolo o… cucinare, diventa impossibile.

come Cucinare in Antartide
@Cyprien Verseux via Twitter

Curiosamente la tecnica, nota come «flash freezing» è utilizzata anche nell’industria alimentare per la conservazione degli alimenti. L’esposizione a temperature tanto basse infatti consente al cibo di congelarsi senza la formazione di cristalli di ghiaccio che possono invece rovinare la qualità del cibo nei normali congelatori. Fantastico per la conservazione, appunto. Meno per quando si ha voglia di uno spuntino.

Cibo contro la gravità in antartide
@Cyprien Verseux via Twitter

Cibo contro la gravità

Un dolce pic-nic sotto il bel sole dell’Antartide? Scordatevelo. Come si vede nelle foto di Verseux il congelamento è talmente rapido che tuorlo e albume di un uovo sono a malapena in grado di sfiorare la padella prima di restare sospesi a mezz’aria. Bello da vedere, ma altrettanto poco pratico per la prima colazione. Ovviamente si tratta di uno scherzo, i 13 scienziati della Concordia Station cucinano all’interno della base. Tuttavia le immagini illustrano benissimo le condizioni estreme dell’Antartide.

Cucinare in Antartide immagini dai ghiacci
@Cyprien Verseux via Twitter

La cosa positiva? A quelle temperature non c’è bisogno di congelatore. A quanto pare gli scienziati hanno terminato il cibo fresco già da qualche mese e stanno andando avanti con le scorte surgelate… lasciate comodamente in un contenitore all’esterno della stazione.

Il motivo di tanto coraggio? Nonostante l’ambiente inospitale l’Antartide è particolarmente interessante per gli scienziati. I ghiacci non solo contengono preziose informazioni sul nostro passato ma, anche la chiave per il futuro. Diverse agenzie aerospaziali come l’ESA sono infatti curiose di studiare l’adattamento umano a condizioni estreme simili a quelle di future basi lunari o marziane. Cucinare, siamo certi, sarà qualcosa da fare rigorosamente al chiuso.

TOPIC Antartide
blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.