AmbienteLifestyle

Cucina zero waste: idee ecologiche per ridurre i rifiuti tra fornelli e lavello

Barattoli, sacchetti, rotoli, spazzole, cannucce, borracce e lunch box: sono alcuni degli accessori per essere veramente zero waste in cucina.

È possibile con uno sforzo e una spesa minimi adottare buone pratiche per una cucina zero waste? La risposta, naturalmente, è sì. Ecco di seguito alcune idee ecologiche, dagli accessori per la spesa sfusa ai rotoli in bambù, dalle spazzole per la pulizia di piatti e pentole alle cannucce e ai set per pranzare fuori casa.

Cucina zero waste idee ecologiche

Barattoli in vetro e sacchetti in cotone

Per chi desidera avvicinarsi alla spesa sfusa, sono utili i sacchetti riutilizzabili in cotone per trasportare verdura, frutta, dolci, cereali e legumi. Ne esistono di varie misure, da quelle più piccole per la frutta secca e i biscotti a quelle più grandi, adatte alle verdure voluminose. Per la conservazione degli alimenti, sono molto pratici i barattoli in vetro, anch’essi facilmente reperibili nelle più svariate forme e dimensioni.

Rotoli da cucina lavabili in bambù

Anziché utilizzare distrattamente la carta da cucina tradizionale, per asciugare i liquidi versati si può optare per la carta in fibra di bambù, che è morbida, assorbente e soprattutto riutilizzabile poiché lavabile. Si asciuga rapidamente e risulta utile anche per spolverare e lucidare oppure per avvolgere frutta e panini da portare fuori casa.

Spazzole in fibre vegetali per la pulizia di pentole, piatti e bottiglie

Un’alternativa ecologica e sempre più diffusa alle spugne è la spazzola per piatti e per pentole: costituita da una manopola e a volte da un manico in legno, possiede setole in fibra vegetale, che puliscono in modo efficace ma delicato anche pentole antiaderenti o piatti decorati. Si può trovare senza difficoltà anche la spazzola in materiali naturali per pulire bottiglie e biberon.

La cannuccia riutilizzabile in acciaio

In sostituzione alle cannucce usa e getta, oggi bandite insieme ad altri oggetti di plastica monouso con la direttiva europea SUP (Single Use Plastic), si consiglia la cannuccia riutilizzabile in acciaio, atossica e antiruggine, venduta con lo scovolino per pulire eventuali residui e, in certi casi, con un sacchettino in cotone per trasportarla.

Quando si ha sete o fame fuori casa

Chi vuole portare le buone pratiche anche fuori dalla propria cucina ed evitare utensili usa e getta, i consigli sono:

  • dissetarsi grazie a una fidata borraccia, di cui oggi esistono versioni davvero leggere, esteticamente belle e in certi casi termiche;
  • saziarsi grazie a pratici contenitori per il pranzo in bambù, acciaio o bioplastica: la scelta di lunch box ormai è vastissima;
  • munirsi di un set di posate da viaggio in acciaio o in materiali naturali, come il bambù o il legno di cocco, disponibili nelle più svariate custodie: sacchettini, rotoli, scatole.

Sono queste alcune delle idee ecologiche da adottare tra fornelli e lavello per una cucina zero waste. Per cambiare talvolta basta un piccolo gesto o un semplice accessorio, come un rotolo in bambù o una cannuccia in acciaio.