Aperitivi & LiquoriBevande

Cosa sono i mocktail

La parola mocktail è entrata da qualche anno nel vocabolario di bartender e frequentatori di locali. Ma di cosa si tratta esattamente?

Quella dei mocktail è una tendenza che all’estero esiste già da diversi anni e che si è diffusa anche nel nostro paese guadagnando seguaci sia tra i professionisti che tra i consumatori. Un nuovo modo di vivere il mondo dei drink che strizza l’occhio alle persone più salutiste e anche ai non bevitori.

mocktail

Mocktail, quando la mixology rinuncia all’alcol

Per chi masticasse un po’ di inglese la questione risulta immediata, infatti la parola mocktail svela da sola la sua natura. Essa infatti è l’insieme tra i termini «mock», che si può tradurre con «imitazione»; e «cocktail», che noi tutti conosciamo. La differenza quindi sta nella presenza o meno di alcol, anche se la questione non è così semplice. Infatti, non si tratta semplicemente di eliminare la componente alcolica da un cocktail nuovo, ma di costruire tutto un nuovo equilibrio di sapori capace di riproporre l’essenza di un originale, oppure di ideare qualcosa di inedito. Per fare ciò il bravo mixologist specializzato in mocktail può fare uso di succhi, coloranti e bitter di tutti i tipi, così come frutta, verdura e spezie; con risultati davvero entusiasmanti.

mocktails mixology alcol

Senza tralasciare il lato salutistico. Nei mocktail, infatti, l’assenza di alcol è sicuramente un passo nella direzione della salute, così come l’eventuale presenza di frutti, verdura e succhi freschi ricchi di vitamine, fibre e sali minerali. Anche se tutto dipende, in tal senso, dalla ricetta: eccedere con lo zucchero, per esempio, è un rischio più che probabile. Prima che il termine ottenesse la fama i mocktail esistevano già, spesso indicati con il nome del cocktail originale associato l’aggettivo «virgin», oppure col termine «punch». Tuttavia, aver riconosciuto questi prodotti con un unico termine ha dato loro una dignità diversa nel settore della mixology. L’indiscusso sovrano del settore dei mocktail è tradizionalmente lo Shirley Temple, a base di ginger ale e sciroppo di granatina. Se al ginger ale si sostituisce la cola si ottiene il Roy Roger, un altro noto mocktail.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.