AttualitàLifestyle

Cosa sono i Christmas Cracker e perché stanno diventando più ecofriendly

Immancabile presenza a i natali anglosassoni. Cosa sono e come funzionano i Christmas Cracker e perché non sono sempre amici dell’ambiente.

Se vi è mai capitato di trascorrere il Natale con un famiglia inglese o che festeggia il Natale nella tradizione anglosassone, vi sarà capitato di imbattervi negli onnipresenti Christmas Cracker: i “cracker” di Natale. In questo caso non si tratta di “cracker” da mangiare, ma di una particolare confezione regalo che può contenere anche dolci, diventata presenza immancabile dei natali britannici a partire da fine 1800. Ma cosa sono nello specifico i Christmas Cracker e qual è la loro storia?

Christmas crackers
Foto: PxFuel

Cosa sono i Christmas Cracker

Un Christmas Cracker è semplicemente una confezione di forma cilindrica, spesso di carta o cartone, avvolto a sua volta in carta natalizia attorcigliata ad entrambe le estremità. Il pacchetto si apre semplicemente tirando le estremità di carta. All’interno, due strisce di carta trattata chimicamente reagiscono quando vengono sfregate dal movimento producendo un piccolo scoppio; un “crack”, da cui appunto il nome “cracker”. All’interno del tubo di cartone si possono trovare in genere piccoli regali, dolci, messaggi personalizzati, messaggi d’amore o barzellette e le immancabili corone di carta.

Da dove arrivano i Christmas Cracker

I Cracker di Natale sono una tradizione tipicamente inglese che risale all’epoca della regina Vittoria. Verso la metà del 1800 il rinomato pasticcere di Londra, Tom Smith era particolarmente ricercato a Natale per via dei suoi bon-bon con all’interno frasi e poesie d’amore (esattamente come una nota marca di dolci moderna). Secondo quanto dice la storia, ispirato dal crepitio del focolare natalizio, Smith decise di aggiungere ai suoi dolci un “crack” per ricreare il più possibile l’atmosfera del Natale. Il nome originale del dolce era Cosaque, a ricordo dello schiocco della frusta dei Cosacchi. Al pubblico tuttavia il dolce divenne semplicemente noto come Christmas Cracker.

Cracker di Natale ecofriendly

Nel corso degli ultimi anni sempre più perplessità sono nate attorno all’usanza dei Christmas Cracker, in particolare per lo spreco che la tradizione produce. Nella sola Gran Bretagna vengono prodotti diverse decine di milioni di Craker natalizi ogni anno e la grande maggioranza finisce semplicemente nella pattumiera una volta completato il rito dell’apertura. Anche per i regali all’interno, spesso piccoli ammennicoli in plastica, il destino non è diverso. Si tratta infatti spesso di carta e plastica non riciclabili.

Sempre più compagnie attente ai problemi ambientali hanno recentemente messo a disposizione dei prodotti realizzati con materiali riciclabili o, meglio, dei prodotti riutilizzabili di anno in anno. Sono comparse quindi confezioni in stoffa invece che carta plastificata e regali in legno invece che plastica o, per i più green anche semi di piante aromatiche da piantare in giardino. Le famiglie più attente tuttavia spesso ricorrono alla soluzione più semplice: il fai da te. I Christmas Cracker fatti in casa sono spesso ancora più apprezzati. All’interno è possibile fare un regalo completamente personalizzato per la persona speciale a cui è dedicato, oltre che a fare un regalo all’ambiente.

blank
Laureato in Scienze Politiche e Comunicazione Pubblica, ha lavorato in radio e nel tempo libero si dedica alla scrittura creativa. Da sempre appassionato di cultura, scienza e tecnologia è costantemente a caccia di nuove curiosità in grado di cambiare il mondo in cui viviamo.