AmbienteHot TopicOrto

Cosa fare nell’orto dopo la grandine

La grandine può essere un problema nell’orto, ma sapendo cosa fare dopo la sua caduta i danni si possono limitare.

L’orto dopo una grandinata ha bisogno di attenzione: sapere cosa fare può contenere danni che altrimenti possono essere preoccupanti per un giardino domestico. L’applicazione di prodotti fitosanitari, precise potature e altri interventi mirati possono fare la differenza. Ecco a cosa dovreste prestare attenzione in queste particolari occasioni.

Cosa fare nell orto dopo la grandine

Coma affrontare una grandinata

È inutile dire che in questi casi prevenire molto spesso è meglio che curare. Non esiste una sola tipologia di grandine: la situazione può variare molto in base alla dimensione del chicco e all’intensità della precipitazione. Ogni singolo colpo subito dalla pianta può aprire delle ferite, rompere foglie o i rami più piccoli, danneggiare i frutti e dare così luogo a infezioni.

Coma affrontare una grandinata

Utilizzare delle semplici reti antigrandine può essere una soluzione per prevenire il problema: le potete trovare QUI su Amazon ma anche nei negozi specializzati. Bisogna rimanere particolarmente attenti in primavera, quando la maggior parte delle piante producono gemme e i tessuti sono più delicati.

Cosa fare dopo la grandine

Come abbiamo accennato i danni all’orto dopo la grandine possono essere ingenti: la cosa migliore da fare in questi casi è procedere con delle potature mirate. Eliminare foglie e rami danneggiati limiterà i punti di accesso di eventuali patogeni e le piante potranno concentrare i loro preziosi nutrienti nei luoghi giusti. Si dovrebbe anche smuovere il terreno in modo che la terra possa respirare: l’azione della grandine infatti tende a compattarla, diminuendo la qualità del terreno.

Cosa fare dopo la grandine

È molto importante eliminare anche i frutti danneggiati, che avranno altrimenti la tendenza ad attirare insetti che a loro volta possono portare malattie ancora più gravi. Preparatevi però anche al peggio: alcune piante potrebbero essere così danneggiate da essere irrecuperabili. In quel caso per il bene del vostro orto è meglio eliminarle subito e, eventualmente, rimpiazzarle. Oltre a queste soluzioni si possono utilizzare prodotti a base di chitosano – che potete acquistare QUI su Amazon – che inducono le piante a difendersi meglio dai patogeni.

TOPIC piante
REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.