CulturaScienza

Cos’è un downburst?

Un downburst è un fenomeno atmosferico capace di fare ingenti danni e, in un clima impazzito, conoscerne le caratteristiche aiuta a non fare confusione.

Negli ultimi giorni il termine downburst è diventato tristemente noto e conoscere meglio lo spettro che sta conquistando le pagine di cronaca appare quasi inevitabile. Si tratta un fenomeno atmosferico capace di dare origine a venti di incredibile violenza, collegato ai temporali di grande intensità. Spesso confuso con la tromba d’aria esso ha caratteristiche proprie che lo rendono, per certi versi, anche più temibile.

downburst
Foto: dexmac @Pixabay

Cos’è un downburst

Per capire cos’è un downburst è necessario partire dalla traduzione del termine inglese. Questo racchiude al suo interno le parole “down”, giù, e “burst”, scoppio. Esso è un fenomeno atmosferico legato a temporali violenti. Nello sviluppo del cumulonembo è possibile distinguere due correnti d’aria, una ascendente e una discendente. Il downburst può, allora, essere considerato l’evento finale di quest’ultima, in meteorologia denominata downdraft. Si sviluppa quando grandine e pioggia trascinano velocemente verso il basso una massa d’aria fredda. Questa esce dalla nube e colpisce il suolo con grande energia. Genera così, appunto, in una specie di “scoppio”, raffiche di vento che soffiano in tutte le direzioni e che possono raggiungere velocità di 100 km/h.

Downburst e trombe d’aria

Comprendere cos’è un downburst significa evitare di cadere in errori di valutazione. Tali fenomeni vengono, infatti, spesso confusi con le trombe d’aria, da cui, invece, si differenziano nettamente. In questi ultimi eventi le raffiche di vento sono legate all’updraft e si propagano verticalmente, dando origine alla classica forma a cono e alla tipica azione di risucchio. Nel downburst possono comunque originarsi vortici, ma i movimenti d’aria sono orizzontali e tendono a investire aree più ampie e meno lineari. Si parla, allora, di microburst quando il fenomeno colpisce superfici di 4 km di diametro, per 2-5 minuti, e di macroburst quando spazi e tempi si dilatano.

I pericoli

Una volta compreso cos’è un downburst riflettere su quali siano i pericoli connessi è inevitabile. A creare i maggiori problemi sono le raffiche di vento dall’incredibile potenza. Esse si dimostrano, infatti, in grado di sradicare alberi, distruggere tetti e divellere strutture di ogni tipo. I disagi riguardano, poi, anche gli aerei. Se tali veicoli vengono sorpresi da downburst in fase di decollo o atterraggio i rischi possono, infatti, rivelarsi consistenti. A rendere il quadro ancora più critico è il fatto che, a oggi, non esistono mezzi per prevedere con ragionevole sicurezza il verificarsi di eventi meteo di questo tipo. Le autorità sono, dunque, chiamate a mettere in campo sistemi di allerta precoce e strategie per affrontare i temporali che tengano conto degli sviluppi estremi ormai sempre più frequenti.

Sapere cos’è un downburst significa oggi più che soddisfare una curiosità. Gli esperti concordano nell’affermare che, in un contesto reso sempre più instabile dal cambiamento climatico, tali eventi, prima straordinari, diventeranno la norma. Siccità, ondate di calore e aumento delle temperature delle acque caricano continuamente l’atmosfera di calore in eccesso. I cieli grigi non sono mai apparsi tanto inquietanti.

blank
Laureata in Filosofia, credo fermamente che ogni sfaccettatura del sapere umano meriti di essere inseguita. Amo la lettura, gli animali e la natura e penso che solo continuando a farsi domande sia possibile mantenere uno sguardo vigile sul mondo.