MedicinaSalute

Cos’è la naturopatia

Ha origini antiche ma in Italia non è ancora stata disciplinata. Sapete cos’è la naturopatia? un insieme di pratiche atte a risvegliare l’energia vitale.

La naturopatia è un insieme di pratiche di medicina alternativa di stampo olistico che mirano a stimolare la capacità innata di autoguarigione dell’organismo (omeostasi). Non si pone come sostituta della medicina tradizionale, ma come aiuto al malato nel processo di guarigione, aiutandolo a trovare in sé stesso la forza fisica e mentale per sconfiggere la malattia.

naturopatia

Un po’ di storia della naturopatia

I principi della moderna naturopatia sono stati codificati solo verso la fine del diciannovesimo secolo. Siamo negli Stati Uniti e gran parte del lavoro è stata svolta da John Schell, il quale per primo coniò il termine naturopatia. Non è certo se l’etimologia derivi dall’inglese Nature’s Path (sentiero della natura) o dai termini greci Natura e Pathos (empatia con la natura). In entrambi i casi però emerge il legame indissolubile che questa disciplina ha con la natura.

storia naturopatia

In verità la naturopatia è una pratica diffusa già dai tempi degli antichi greci, sebbene non venisse codificata con questo termine. Ippocrate, precursore della moderna medicina, aveva individuato la Vis Medicatrix Naturae, ossia la forza curativa della natura, ben conscio del legame sottile che lega ogni essere vivente al mondo.

naturopatia storia antica

Principi di Naturopatia

Alla base di questa disciplina ci sono alcuni principi fondamentali:

  • Non nuocere, quindi non utilizzare tecniche invasive che vanno a sopprimere i sintomi, ma agire sulle cause;
  • Promuovere l’autoguarigione, ovvero la capacità innata che l’organismo ha di raggiungere uno stato di benessere;
  • Educare l’individuo a stili di vita più sani, in armonia con il ciclo naturale della vita.

Quest’ultimo è forse l’aspetto più importante di tutta questa disciplina che, come abbiamo detto, non va vista come una sostituta della medicina allopatica, ossia tradizionale, quanto più come un’integrazione. Il naturopata infatti non è un medico, ma una persona che attraverso tecniche bio-energetiche aiuta a tornare in sintonia con il mondo naturale. Tra le varie tecniche alternative, le più note sono i massaggi, la riflessologia plantare, l’idroterapia, la cromoterapia e l’aromaterapia.

principi naturopatia

Attraverso un approccio olistico, si stimola quindi l’organismo a raggiungere uno stato di benessere con pazienza, delicatezza e rispetto. Inutile dire che per risvegliare l’energia vitale l’alimentazione gioca un ruolo chiave. La dieta, nello specifico, dovrebbe essere composta da 60% di glucidi, 15% di proteine e 25% di lipidi rispettando anche le seguenti indicazioni:

  • Scelta di alimenti semplici, naturali e possibilmente integrali e biologici;
  • Evitare i cibi conservati;
  • Seguire una dieta varia;
  • Eliminare o quantomeno ridurre i «veleni bianchi»: sale, zucchero, farina 00 e latte;
  • Preferire le proteine vegetali a quelle animali;
  • Aumentare il consumo di pesce.

Concludendo dobbiamo però sottolineare che l’Italia è l’unico paese in Europa dove la naturopatia non è disciplinata. La motivazione che spinge la proposta di legge a restare ferma dal 2010 è che questa disciplina non si limiterebbe a un carattere ausiliario nei confronti del malato ma anche curativo rientrando quindi in quell’ambito della medicina che prevedere un esame di stato e l’iscrizione all’ordine dei medici.

In realtà l’approccio olistico, già alla base dalla medicina tradizionale antica, potrebbe essere di grande aiuto al malato, se affiancato alla medicina tradizionale.

Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali reazioni indesiderate.

blank
Dopo una Laurea in Ingegneria mi sono allontanata dai numeri e avvicinata a nuove forme di espressione, come la fotografia e la scrittura. Il mio blog, Il Cucchiaio Verde, racchiude entrambe le passioni e ha come filo conduttore uno stile di vita vegetariano.