AmbienteEcologia

Consigli per una festa di Halloween più ecosostenibile

Dalla zucca ai costumi, alcuni consigli su come organizzare una festa di halloween più ecosostenibile e rispettosa dell’ambiente.

La festa di Halloween, di tradizione anglosassone, è ormai una realtà anche nel nostro paese. Assieme a spettri, streghe e spiriti tuttavia sono arrivati anche gli effetti che la festa ha sull’ambiente. Dai costumi alle decorazioni alle zucche, l’impatto ambientale di Halloween può essere molto elevato. Fortunatamente basta molto poco per onorare la tradizione, divertirsi coi propri bambini e, allo stesso tempo, rispettare l’ambiente che ci circonda.

Costumi per una festa di Halloween sostenibile

Molti costumi per la festa di Halloween venduti nei negozi o ordinabili in rete sono spesso realizzati in plastica, con fibre plastiche e spediti dall’altro capo del mondo. La loro impronta ecologica è elevatissima, non solo per la CO2 emessa per produrli e trasportarli dal loro luogo di produzione, ma anche per la plastica che prima o poi finirà in discarica per qualche centinaio di anni.

Il consiglio per un Halloween più ecosostenibile in questo caso è semplice: siate creativi! Realizzate il vostro costume in casa, magari coinvolgendo i vostri figli. Può essere anche una occasione per insegnare loro il motivo della vostra scelta. Non siete esattamente i sarti migliori al mondo? Nessun problema, noleggiate! Spesso è possibile noleggiare un vestito da un negozio di costumi a cifre contenute, molte volte addirittura inferiori al prezzo d’acquisto di un costume nuovo.

decorazioni halloween ecosostenibile

Decorazioni per Halloween fatte in casa

Le decorazioni vendute per la festa di Halloween, così come i costumi, sono spesso realizzate in plastica monouso e non riciclabile. Molte volte anche in questo caso finiscono per essere gettate via a festa finita, terminando la loro vita a riempire le discariche. Anche in questo caso la soluzione è far brillare la propria creatività! Realizzate in casa le vostre decorazioni con materiali riciclabili e biodegradabili. Può essere un’occasione per lanciare una nuova tradizione «green» in casa, proponendolo come un gioco o una sfida ai vostri bambini. Chi riesce a realizzare la decorazione più amica dell’ambiente?

consigli festa halloween

Dolci per Halloween amici dell’ambiente

Carte e cartine per le caramelle sono spesso, nemmeno a dirlo, fatte in plastica. Se vogliamo che la nostra festa di halloween non diventi un incubo per il nostro pianeta, possiamo cercare di evitare il più possibile caramelle e dolci con confezioni di plastica. Non è facile, eppure esistono marchi equosolidali o biologici che non solo hanno confezioni biodegradabili, ma rispettano l’ambiente anche nella produzione e nella distribuzione dei propri prodotti. Oppure, come sempre, se siete abili in cucina, potete realizzare i dolcetti per halloween direttamente a casa.

Una nota anche su secchi e secchielli che spesso vengono dati ai bambini per raccogliere i dolci. Anche in questo caso, evitate la plastica! Un cesto di vimini ottiene lo stesso risultato. In alternativa, se non avete alcun contenitore idoneo, le federe dei vostri cuscini possono diventare un fantastico sacco dove contenere tutti i dolcetti per la nottata.

zucca halloween ecosostenibile

Una zucca di Halloween ecosostenibile

Nemmeno a dirlo, in prossimità della festa di Halloween la vendita di zucche aumenta a dismisura. Per realizzare zucche grandi e belle a sufficienza e in tempo per la festa molti produttori utilizzano intensamente concimi e pesticidi. Cercate se possibile di comprare una zucca da un produttore biologico della vostra zona. Se non fosse possibile, la zucca è decisamente caratteristica ma non indispensabile!

Se siete riusciti a mettere le mani su una vera zucca biologica e siete pronti a realizzare la vostra paurosa lanterna, ricordatevi ovviamente di riutilizzare l’interno della zucca per i vostri pranzi e cene. Anche i semi tostati sono deliziosi. E per l’illuminazione della vostra zucca di Halloween? Anche in questo caso potete essere ecosostenibili utilizzando una luce a LED senza fiamma e a basso consumo. Se in giardino avete delle lampade solari, caricatele di giorno e lasciatele nella zucca di notte. Mancherà forse l’effetto tremulo, ma il vostro impatto ambientale sarà sicuramente inferiore che bruciando una candela sintetica o in cera d’api.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.