FoodPane & Pasta

Come orientarsi nel mondo della pasta

Nel corso della storia il mondo della pasta ha subito diverse evoluzioni: oggi, oltre ai formati prodotti con farine tradizionali, ci sono quelli integrali, multicereali o preparati con i legumi.

Il mondo della pasta è molto variegato. Da sempre simbolo della cucina mediterranea, ne si trovano diverse tipologie in altre parti del mondo. Negli ultimi anni gli ingredienti impiegati nel settore pastario si sono adattati alle diverse esigenze del mercato: oltre alla farina di grano duro si utilizzano quelle integrali o quelle prodotte con diversi cereali, o ancora farine prodotte con i legumi.


Pasta con farine tradizionali

Il tipo di pasta più diffuso, sia in Italia che all’estero, è quello prodotto con la semola di grano duro e acqua. Due semplici ingredienti che una volta uniti possono essere plasmati in diversi formati: lunghi, corti, rigati, lisci o ripieni, ce ne sono veramente di tutti i tipi.

orientarsi mondo pasta

La si può trovare in vendita sia fresca che secca, quest’ultima particolarmente apprezzata grazie ai lunghi periodi di conservazione. In Italia la pasta è molto utilizzata e consumata, infatti nel 2006 il nostro paese è stato il primo produttore al mondo di semola, mentre ancora oggi siamo al primo posto tra i consumatori.

Pasta con farine integrali

La pasta preparata con farine integrali, conosciuta anche semplicemente come pasta integrale, viene prodotta normalmente a partire da farine meno lavorate. Questa tipologia di pasta, nonostante sia meno diffusa rispetto a quella prodotta con la semola, sta conoscendo negli ultimi anni un grande successo.

Uno degli aspetti che ha decretato il successo di questo tipo di pasta è la presenza di fibre, una componente alimentare di grande importanza. Del resto, nelle indicazioni date dai diversi enti sanitari come OMS, le fibre hanno un ruolo di rilievo, che siano contenute in frutta, verdura o cereali.

Pasta con farine multicereali

Un altro tipo di pasta è quella prodotta con farine multicereali, che vede, come suggerisce il nome, cereali alternativi come il riso, il miglio o grano saraceno. Questo tipo di pasta ha diversi vantaggi, a cominciare dal fatto che contiene una buona quantità di fibre: grazie al particolare mix di farine scelto si bilancia gusto e benessere.

Spagetti multicereali Semplici e Buoni

Un esempio sono gli spaghetti multicereali biologici senza glutine della linea Semplici e Buoni di Pam Panorama, prodotti con farina di quinoa e di grano saraceno. La materia prima è selezionata, biologica al 100% e di elevata qualità, per un piacere equilibrato e ricco di sapore.

Pasta con farine di legumi

Tra i tipi di pasta che abbiamo elencato finora, quelli preparati con farine di legumi sono sicuramente tra i più recenti. Sul mercato si possono trovare tipologie di pasta preparate con farine di: lenticchie, rosse, verdi o gialle, ceci, soia – sì, è un legume – o ancora fagioli borlotti o piselli. La pasta con il 100% di farina di legumi è anche adatta a una dieta gluten free.

Questo tipo di pasta ha un profilo nutrizionale diverso rispetto a quella di semola di grano duro: mantiene un’equilibrata quantità di carboidrati abbinati a un buon apporto di proteine, una caratteristica interessante con cui provare originali abbinamenti in cucina.

REDAZIONE
Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.