AmbienteEcologia

Come lavare piumini e giacconi imbottiti in lavatrice

Tutti i consigli pratici su come lavare piumini e giacconi imbottiti in lavatrice in modo efficace e senza inquinare l’ambiente.

Con la bella stagione e le temperature più miti arriva il momento di riporre le giacche invernali.In questa fase,è importante conoscere i giusti trucchi,ad esempio come lavare piumini e giacconi imbottiti in lavatrice, avendo cura di eseguire i passaggi più corretti, evitando così danni irreparabili e spreco di denaro.

Come lavare piumini e giacconi imbottiti in lavatrice

Smacchiare e riparare

Smacchiare e riparare sono le prime cose da fare nell’elenco dei trucchi di come lavare piumini e giacconi imbottiti in lavatrice. Controllare quindi con attenzione se sui capi sono presenti macchie o lacerazioni. Nel primo caso conviene fare un breve passaggio: prima del lavaggio è necessario pretrattare strofinando con delicatezza la macchia con un panno in microfibra inumidito con acqua tiepida e sfregato su un buon sapone di Marsiglia da bucato. Non serve risciacquare. Se invece vi sono degli strappi è fondamentale ricucirli con ago e filo per evitare di peggiorare il problema.


Lavaggio dei piumini in lavatrice

Ingredienti e materiali

  • 50 g di percarbonato di sodio
  • 2 palline da tennis scolorite
  • detersivo ecobio q.b.
  • ammorbidente ecobio q.b.

Forse non tutti sanno come lavare piumini e giacconi imbottiti in lavatrice, anzi forse non tutti sanno che si può effettuare un lavaggio dei piumini in lavatrice. Che siano di adulti o di bambini si tratta di fare un normale lavaggio con un buon detersivo e un ammorbidente ecobio,aggiungendo alcune accortezze. In una pallina dosatrice o direttamente nel cestello si aggiungono 50 g di percarbonato di sodio, un additivo ecologico e non inquinante, sorprendentemente valido per le sue proprietà igienizzanti e smacchianti.Per sapere se è possibile utilizzare la centrifuga bisogna leggere le indicazioni sull’etichetta dove è segnalata la temperatura dell’acqua auspicabile da impostare. In genere è a freddo, sui 30° o al massimo 40°, nel caso di un piumino sintetico e molto sporco, per rispettare sia i colori che i tessuti, senza stress per i piumini.

Il trucco delle palline da tennis

Il trucco delle palline da tennis

Per far sì che il piumino possa tornare come nuovo e rigonfiarsi, il consiglio è di usare il trucco delle palline da tennis. Servono 2-3 vecchie palline scolorite. Non serve comprarle: tutti i centri sportivi ne hanno in grandi quantità e le regalano volentieri a chi le chiede, per evitare di gettarle via. Quando si procede a lavare piumini e giacconi imbottiti in lavatrice vanno inserite direttamente nel cestello e sbattendo qua e là durante il lavaggio, non solo aiuteranno con un’azione meccanica la rimozione dello sporco, ma faciliteranno il rigonfiamento dei piumini.

Asciugatura

Passata la fase lavaggio non bisogna perdere la concentrazione: l’asciugatura è un’altra fase di fondamentale importanza nell’elenco dei come lavare piumini e giacconi imbottiti in lavatrice. Il piumino deve essere posto completamente disteso, e mai appeso, per evitare un accumulo di piume nella zona inferiore. Meglio prediligere una zona ben arieggiata e lontana da fonti di calore dirette come un termosifone o il sole.

Tanta resa, poco sforzo, questo è il motto di come lavare piumini e giacconi imbottiti in lavatrice.Un grande risparmio in casa e una volta asciutti potranno infatti essere custoditi in un armadio, pronti a entrare in scena in grande spolvero nella prossima stagione invernale.

blank
Presidente del Movimento per la Decrescita Felice, conduce la rubrica ecologica di Unomattina in Famiglia su RAI 1. Con il Gruppo Macro ha pubblicato vari libri tra cui Fatto in casa e Occhio all’Etichetta. Sociologia e presto naturopata gestisce il portale con videocorsi EcoSapere e cura il blog Autoproduciamo