ChefItinerari

Chi è Jessica Préalpato, la migliore pastry chef del mondo

La pasticciera Jessica Préalpato è stata nominata migliore pastry chef del mondo, durante la cerimonia del The World's 50 Best Restaurants Awards, grazie alla sua originale idea di desseralité.

Jessica Préalpato è stata nominata la migliore pastry chef del mondo dal concorso The World’s 50 Best Restaurants Awards, cerimonia che ogni anno premia, oltre al migliore ristorante del mondo, anche le figure di spicco del settore. Nata da una famiglia da sempre dedita al mondo della pasticceria, Jessica Préalpato si è fatta notare negli ultimi anni per la ricercatezza in dolci naturali e salutari, che non rinunciassero mai ad un tocco di maestria creativa, coniando il termine desseralité.

jessica prealpato
Foto da Instagram

Chi è Jessica Préalpato

La vita di Jessica Préalpato è da sempre segnata dall’amore per la pasticceria, fin da piccola, quando aiutava i suoi genitori in cucina nella preparazione di dolci tradizionali della cucina francese. È nata nel 1986 a Mont-de-Marsan, nel sud della Francia, e, una volta cresciuta, si è dedicata inizialmente agli studi di psicologia.

L’amore per i fornelli e la pasticceria però ha avuto velocemente la meglio, spingendola ad iscriversi alla scuola di cucina a Biarritz, dove in poco tempo affina le sue arti da pastry chef. Il primo passo della sua carriera è nel ristorante La Chèvre d’Or, sulla riviera francese, guidato dallo chef stellato Philippe Labbé.

chi e Jessica Prealpato
Foto da Instagram

Negli anni successivi a Jessica Préalpato si aprono le porte di grandi ristoranti a Parigi, fino a raggiungere la posizione di pastry chef per il Corfou Group, con cui collabora tra il 2012 e il 2015. Questa esperienza le dà l’opportunità di viaggiare per tutto il paese e il resto del mondo, conoscendo tradizioni gastronomiche lontane dalle proprie, allargando i suoi orizzonti culturali.

Sempre nel 2015 entra nella cucina dell’Alain Ducasse au Plaza Athénée, conservando anche qui il suo ruolo di pastry chef. È questa l’esperienza da cui Jessica Préalpato trae ispirazione per creare il suo personale stile di pasticceria, imparando dallo stesso Alain Ducasse, unico chef ad aver gestito contemporaneamente 3 ristoranti premiati con 3 stelle Michelin.

La pasticceria di Jessica Préalpato: desseralité

Durante il suo lavoro nel ristorante Alain Ducasse au Plaza Athénée la pastry chef Jessica Préalpato dà vita a quello che lei stessa chiamerà desseralité, parola che fonde dessert e naturalité, per riassumere la sua filosofia del dolce. Riduce drasticamente l’uso dello zucchero e, così come Alain Ducasse e il suo chef de cuisine Romain Meder fanno con la loro materia prima, esalta nei suoi dolci l’essenza degli ingredienti.

Pasticceria Jessica Prealpato
Foto da Instagram

Riscopre eccellenze in tutta la Francia, come le arachidi degli Alti Pirenei e i limoni coltivati vicino a Perpignan, nel sud est del paese, dando molto spazio alla frutta, lasciando da parte impasti e creme. Il suo modo di concepire i dessert, che pensati per lasciare spazio alla materia prima di esprimersi appieno, incontra perfettamente i desideri dei clienti che vogliono provare la cucina dell’Alain Ducasse au Plaza Athénée, al punto che Jessica Préalpato è stata premiata migliore pastry chef del mondo.

REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, sostenibilità, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari.