FoodGastronomia

A casa come in aereo, ci pensa Air Food One

Pensando al pasto medio consumato in aereo probabilmente non avremo ottimi ricordi, eppure un’azienda tedesca sta tentando di farci cambiare idea.

Si chiama Air Food One e promette di servire pasti pre-assemblati direttamente sul vostro uscio, chiaramente ispirati ai vassoi che abitualmente ospitano il pranzo consumato a migliaia di metri di quota.

A casa come in aereo, ci pensa Air Food One

Vassoio a tavola, un’idea nata in Germania

Sarà vero che la maggior parte di noi non mai hanno particolarmente amato i pasti consumati in aereo, ma è altrettanto vero che per alcuni viaggiatori incalliti (in verità anche per persone più insospettabili) il pranzo stile aeroplano può essere una passione da concedersi ogni tanto con sommo piacere.

Vassoio a tavola, un’idea nata in Germania

Vi sembra troppo strano? Qualcuno ci ha addirittura creato un business: l’idea è stata di Stephan Pagnoncini, un imprenditore tedesco che ha deciso di scommettere su piatti già assemblati ispirati ai menù delle business class serviti dalle migliori compagnie aeree. Allo stesso tempo però Air Food One non è nata dal nulla, anzi, è il frutto della partnership tra Allyouneed.com e LSG Sky Chefs, quest’ultima incaricata di preparare i pasti per Lufthansa.

Freschezza e velocità di preparazione per il successo

La scelta dovrebbe essere abbastanza ampia, con piatti che variano di settimana in settimana seguendo i ritmi dettati dalle compagnie aeree, allo stesso tempo però non manca un profondo studio dietro la loro composizione.

Freschezza e velocità di preparazione per il successo

I clienti potranno scegliere tra una soluzione vegetariana e una classica esattamente come in aereo, dopodiché, una volta ordinato sul sito di Air Food One, non dovranno fare altro che aspettare il giovedì di ogni mese per trovarsi il pasto consegnato a casa.

Un piatto di riso preparato da Air Food One

A differenza dei pasti prodotti per essere mangiati in quota, però, gli ingredienti impiegati tendono ad essere più freschi, soprattutto viene risparmiato loro il congelamento che tocca alle altre pietanze.

Nel 2014 il progetto verteva in una fase che potremmo definire pre-alpha, con piatti serviti a Dusseldorf e Colonia, anche se ci si aspettava una discreta espansione in futuro. Di fatto però il destino di questo progetto potrebbe essersi rannuvolato: purtroppo le pagine di riferimento per la prenotazione non sono più raggiungibili. Se qualcuno avesse qualche informazione in più ci contatti, noi una chance gliela vorremmo assolutamente dare.

Fonti: toodaylab.com – huffingtonpost.com – mashable.com

TOPIC aereocibo
REDAZIONE

Raccontare e spiegare cibo, natura e salute. Un obiettivo più facile a dirsi che a farsi, ma nella redazione di inNaturale non sono queste le sfide che scoraggiano. Siamo un gruppo di giovani affiatati in cerca del servizio perfetto, pronti a raccontarvi le ultime novità e le storie più particolari riguardo il complicato mondo dell’alimentazione.